Autore:
Andrea Rapelli

RECORD Oltremanica non è stata una Pasquetta qualunque: milioni di televisori del Regno Unito erano sintonizzati sull'impresa di Guy Martin, che ha battuto il record di velocità sul cosiddetto Wall of death, il muro della morte.

126 KM/H Il 34enne del Lincolnshire ha girato su un ovale di 37 metri di diametro appositamente costruito (in un ex hangar della Royal Air Force) alla velocità di quasi 126 km/h. Pochi, se si pensa alle punte toccate nelle gare stradali come il TT, ma pericolosamente troppi se consideriamo che Guy ha lanciato la sua moto in tondo, girando su un muro quasi verticale, con il rischio tangibile di cadere.

MECCANICO DI CAMION Durante la prova, infatti, il pilota britannico ha sviluppato qualcosa come 5,2 g sulla testa. Un valore decisamente alto, anche per chi è abituato a guidare bolidi ad alta velocità. Dopo il brivido dell'ovale - tre i tentativi per raggiungere l'obiettivo - un po' di relax con il suo Labrador, Nigel e la voglia di tornare subito a lavorare. Da stamattina, infatti, Guy è tornato alla sua occupazione abituale: quella di meccanico nell'officina di camion Scania del padre, dove c'è un sacco di lavoro che lo aspetta. 


TAGS: moto guy martin Wall of death muro della morte record muro della morte