Autore:
Stefano Cordara

Stavolta hanno fatto le cose davvero in grande. Sette giorni di festa, un programma pregno di iniziative, una manifestazione itinerante che tocca i luoghi legati a filo doppio alla storia della Guzzi: Il lago di Como, il Passo dello Stelvio, la sede di Mandello, l’autodromo di Monza. Alla Guzzi ci tengono proprio a coccolare i propri appassionati, e visto l’affetto dimostrato lo scorso anno dal popolo del V2, hanno messo in piedi un "baraccone" impressionante che per una settimana intera terrà impegnati i guzzisti tra raduni, visite guidate, gite in battello, turni in pista e (ovvianente) grandi mangiate, con la chicca della rievocazione storica del giro del Lario, il Tourist trophy Italiano, previsto per sabato 12.

Insomma, pare proprio che quest’anno chi vorrà partecipare a tutte le iniziative previste dovrà almeno clonarsi un paio di volte. Chi ama la Guzzi non dovrà perdere l’avvenimento, rinunciando magari a una settimana in spiaggia, per dedicarsi anima e corpo al raduno al meeting più importante dell’anno.

Il pass GMG costerà 20 € (solo pilota) o 30 € (pilota e passeggero) e darà diritto all’ingresso a tutte le manifestazioni (tranne che ai turni in pista, che costano 25 €) oltre alla maglietta commemorativa e ad una serie di gadgets. Il programma completo della manifestazione è disponibile sul sito www.motoguzzi.it 

Info: info.gmg2003@motoguzzi.it  , www.circuitodellario.org