La vittoria nel modiale Moto Gp 2007 ha alzato la febbre-Ducati, e il termometro ha rischiato di scoppiare nella serata di domenica scorsa, quando in Piazza Maggiore a Bologna si è riversato un fiume di fans giunti da diverse latitudini.

Le stime parlano di oltre trentamila ducatisti festanti sotto il palco allestito in piazza, mentre la città, svegliata da un crepitio di marmitte, è stata pacificamente invasa da orde di bikers in sella alle proprie moto.

Tanto calore e affetto, però, avrebbe meritato la presenza in carne e ossa del campione del mondo Casey Stoner, rimasto in Australia a fare fisioterapia alla spalla infortunata nel corso dei test a Jerez. Il suo saluto e ringraziamento ai migliaia di tifosi è arrivato attraverso un videomessaggio transoceanico. E l'applauso c'è stato lo stesso, ma poterlo acclamare dal vivo sarebbe stata tutt'altra cosa.