Autore:
Andrea Rapelli

ESTATE, TEMPO DI VACANZE Viaggiare in moto è splendido: si vedono paesaggi meravigliosi, si può arrivare (quasi) ovunque, il traffico non è un problema. Prima di partire, però, è bene preparare la propria due ruote per affrontare il lungo viaggio che ci separa dalle tanto desiderate vacanze. Ecco qualche consiglio, per non lasciare nulla al caso.

CAMBIO OLIO Cominciamo dalla moto. Quando avete fatto l'ultimo tagliando? Se non ve lo ricordate più o è passato troppo tempo dall'ultimo controllo in officina, meglio chiamare il meccanico. Se invece avete fatto un pit-stop ai box di recente, allora vi rimangono solo poche verifiche da fare.

LUBRIFICATE Se la vostra due ruote ha la catena di trasmissione, un controllo della tensione e una bella lubrificata non farà certo male. Se prevedete di fare tanti km, ricordate di mettere nella borsa anche una bomboletta di spray per catene. Già che ci siete, oliate anche i vari cavi di gas e frizione e non dimenticate di controllare i livelli di olio motore e liquido freni, nonché lo stato d'usura delle pastiglie.

GOMME E FRENI Poi, certo, ci sono le gomme: se sono alla frutta o hanno un bel po' di anni sulle spalle, meglio sostituirle prima di partire. Poiché la dea bendata ci vede sempre molto bene, portate dietro – oltre ad una trousse di attrezzi base – anche una bomboletta di schiuma “gonfia&ripara”. Certe volte, può farvi arrivare senza troppa difficoltà dal primo gommista utile.

OCCHIO AL CARICO Messa a posto la moto, bisogna anche caricarla nel modo giusto. Se avete un'endurona, vi basterà affidarvi al kit di valigie rigide, disponibile sia come optional originale sia fra gli accessori aftermarket, come queste valigie GIVI. Cercate di piazzare le cose più pesanti in basso e tenete gli oggetti più utili (tuta antipioggia, macchina fotografica) a portata di mano. I pregi delle borse rigide? Hanno una forma regolare, sono perfettamente impermeabili e in generale più resistenti. Però occupano tanto spazio. Se avete in mente il campeggio sotto le stelle lasciate a casa il bauletto centrale: così, potete sfruttare il piano che si crea per fissare, con cinghie, tenda e sacchi a pelo.

BORSE MORBIDE Se invece andate in vacanza con una naked o con una supersportiva, ci vuole un po' d'ingegno e spirito di adattamento: oltre alla borsa da serbatoio (da riempire con le cose più pesanti e utile anche per tenere sott'occhio la cartina) dotatevi di ragno elastico per fissare una borsa o uno zaino sul sellino del passeggero. Sempre, mi raccomando, controllando che il carico sia ben fissato. Se invece andate in vacanza in due... zaini o borse morbide laterali. Anche qui, attenzione al fissaggio. Occhio: se piove, copritele con un telo impermeabile.

SCOOTERONI E se invece guidate uno scooter? I più indicati per andare in vacanza sono naturalmente i maxi. Oltre alla capacità del vano sottosella si possono installare anche bauletto - che fra l'altro consente al passeggero di appoggiare la schiena - e borsa specifica per pedana, che si fissa tra i piedi di chi guida. Difficilmente, insomma, dovrete lasciare a casa qualcosa.

VESTITEVI GIUSTI Infine, l'abbigliamento da moto. Per non soffrire il caldo esistono completi turistici con ampie prese d'aria, giubbini traspiranti e perfino pantaloni leggeri. Tutti dotati di tessuti resistenti e protezioni omologate, perché sulla sicurezza non si discute. A tal proposito, anche le calzature (meglio se stivali) devono essere adatte. Se il giro tocca le montagne, d'obbligo portarsi dietro l'imbottitura interna, anche a luglio. E, naturalmente, non scordate la tuta antipioggia. Buon viaggio!


TAGS: vacanze in moto come preparare la moto per le vacanze