Autore:
Alessandro Codognesi

FUTURISTA In mezzo a tante primizie a due ruote, sotto i riflettori dell'EICMA hanno sfilato anche caschi nuovi di zecca, molti dei quali esposti allo stand Shark. Il primo della lista è il futurista Shark Vantime, il primo casco urbano integrale. Pensato per un utilizzo cittadino, lo Shark Vantime racchiude infatti i vantaggi di un jet, come il confort e il poco ingombro una volta indossato, senza rinunciare alla sicurezza di un integrale grazie alla mentoniera oblunga e fissa. Dettaglio degno di nota è la visiera VZ140 “long trip” con diffusori. Ha anche due uscite d’aria e due aree laterali sagomate per i flussi d’aria. Da segnalare anche gli interni in fibra di bamboo, i canali di aerazione e la calotta aerodinamica studiata per adat­tarsi alla forma del cranio. Sarà disponibile in cinque colorazioni e peserà 1.390 grammi.

L’AVVENTUROSO Secondo casco della Casa francese è lo Shark Explore-R. Pensato per chi ha l’avventura nell’anima, è un full carbon duale, è cioè indossabile in due diverse configurazioni: street o off-road. Cosa cambia? In primis la visuale, che in configurazione off-road è garantita da occhialoni con elastico mentre in street è una classica visiera, in secondo luogo il frontino simil-cross, che fa somigliare l’Explore-R a un vero casco da cross. Da segnalare anche il wind stopper integrato di serie. Disponibile solamente in carbon look, pesa 1.350 grammi.

VINTAGE Non è un segreto che oggi come oggi, il vintage sia la chiave per essere modaioli. Per tutti coloro che sono alla ricerca di sicurezza confezionata in un pacchetto stiloso, il nuovo jet Shark Heritage potrebbe essere la risposta. Dedicato agli amanti delle cafè racer e in generale dei mezzi vintage, l’Heritage adotta soluzioni interessanti come l’Easy Fit, il sistema per indossare gli occhiali senza impazzire (ci sono le guide per le asticelle) e gli interni in fibra di bamboo. L’Heritage pesa 1.150 grammi e sarà disponibile in cinque colorazioni.


TAGS: shark caschi casco 2014 eicma