SOTTO IL VESTITO
Carene posticce, rubate da alcune famose giapponesi, ma la moto è certamente lei, così almeno giura chi l'ha vista girare da vicino (le foto sono riportate da un sito norvegese). E a confermarlo sarebbero gli improbabili tuta e casco del collaudatore (solo un tedesco può vestirsi così).Dopo aver dichiarato l'intenzione di correre in superbike, BMW sta accelerando i tempi per la messa in strada della moto che nel 2009 sfiderà i colossi giapponesi e la Ducati nel campionato delle derivate di serie. Nessun mistero da svelare, quindi, la moto era già attesa.


QUATTRO IN LINEA
Di lei si sa poco o nulla, se non che sarà un quattro cilindri, in linea aggiungiamo noi visto che da sotto la carena spuntano i quattro collettori che confluiscono in due tubi di grosso diametro e in una altrettanto corpulenta camera di espansione sotto al motore. Di questa moto non si sa molto di più, ma certo per poter stare sotto una carena della R6 deve essere molto compatta. Per lei si vocifera una potenza attorno ai 190 cv mentre si nota come, per questa moto BMW non abbia percorso le sue strade tecniche "alternative" ma si sia affidata a soluzioni tradizionali, come la forcella a steli rovesciati e un normale forcellone in alluminio.


SOLO IL MEGLIO
Scontata la presenza di cerchi leggeri e pinze radiali mentre la moto con la carena dell'R1 potrebbe essere una prima versione racing, come evidenziato dallo scarico speciale e da quella che sembrerebbe una Ohlins. Come era lecito attendersi il progetto BMW Superbike è già partito da tempo, estetica a parte la moto pare proprio essere in via di totale definizione. La presentazione ufficiale dovrebbe avvenire al salone di Colonia dove BMW gioca in casa. Aspettiamocene delle belle.


TAGS: bmw superbike