Il 2 volte campione del mondo inglese della classe regina del moto mondiale è venuto a mancare nel primo pomeriggio di ieri, in un ospedale della Costa dorata in Australia. Una notizia che ci riempie di tristezza, perché con Sheene viene a mancare uno dei personaggi più noti del motociclismo sportivo. Due volte campione del

mondo della 500 (1976 e 1977), è diventato famoso anche per le sue numerose cadute e per il gran numero di viti e placche che tenevano insieme le sue ossa. È sopravvissuto a decine incidenti ma non a una delle malattie più subdole che ci siano.

Da circa un anno Sheene stava lottando contro un cancro all’esofago ed allo stomaco lottava senza l’aiuto della chemioterapia (che considerava più un veleno che una cura), ma affidandosi alla medicina alternativa, basata su prodotti naturali. Non ce l’ha fatta. Tanti i campioni del motociclismo che si sono ispirati a lui sia come pilota sia come uomo. Ciao Barry.


TAGS: addio barry sheene