Autore:
Stefano Cordara


ERRORI DI GIOVENTÙ
Diciamo che forse Paolo Berlusconi aveva preso la cosa un po' alla leggera. Ha capito a sue spese che non basta appiccicare un marchio importante su merce di importazione economica e venderla nei supermercati senza una rete di assistenza che si possa definire tale per poter creare un successo commerciale. Almeno si è reso conto che, forse, funziona così con i televisori, gli orologi con qualsiasi altra cosa, ma non con le moto. Ma dai propri si può anche imparare, ed ecco che la "nuova Garelli spa" rilancia in modo più serio e articolato.

UOMINI NUOVI Lo si capisce dal nuovo management composto da uomini che orbitano da parecchio nel mondo delle due ruote ex Aprilia e BMW tanto per capirci, che conoscono a menadito l'argomento di cui si parla. Partendo da queste persone, la Garelli si propone di tornare sul mercato facendo le cose come si deve. Grande distribuzione si, quindi ma anche concessionari "tradizionali" e officine autorizzate a cui affidare l'assistenza. Una vera e propria opera di ricostruzione in cui il nuovo management Garelli si è buttato a capofitto.


Il Tiesse 50 R
RICOMINCIO DA DUE Il risultato sono i primi prodotti Flexì e il Tiesse 50 R realizzati su specifiche Garelli. Nessuno vuole nascondere la verità, i Garelli sono e saranno realizzati in Cina (la dove ormai producono tutti, che piaccia o no), la grande differenza, però, è che mentre prima i prodotti venivano presi e buttati sul mercato così com'erano ora sono realizzati su specifica Garelli che ha suoi uomini direttamente in fabbrica per il controllo della qualità. In Italia (precisamente a Lacchiarella al Girasole) esiste una linea dove gli scooter vengono finiti di assemblare e controllati prima della spedizione al concessionario o al rivenditore.

FASE 1 Questa è naturalmente la prima fase di un piano che prevede un allargamento della gamma con prodotti progettati e disegnati in Italia, che saranno venduti esclusivamente nei concessionari. Non più un marchio low cost quindi, che vede prodotti a prezzo stracciato e stop, ma un marchio con un prezzo ancora aggressivo ma più allineato con la concorrenza e per rassicurare ancor più la clientela i manager Garelli hanno deciso di ampliare la garanzia fino a tre anni.

NOVITÀ ALL'EICMA Rientrano già in questa politica il Flexì 50 (1390 €), con motore 4 tempi estetica classica, adatto alle ragazze, e il Tiesse 50 R uno sportivo con motore a due tempi ma dall'estetica non troppo racing venduto a 1.540 € franco concessionario. Sono loro i primi due nati della nuova famiglia Garelli. Per il resto, non ci resta che aspettare, poco in verità perché i nuovi prodotti (si parla di scooter fino a 300 cc) arriveranno già nei prossimi giorni all'Eicma.


TAGS: ancora torna la garelli eicma 2008