Autore:
Stefano Cordara


NON C'È DUE...
Ormai Peugeot ci ha preso gusto, il rilancio della Casa del Leone è accompagnato da una gamma di prodotti sempre più corposa. Peugeot punta molto sul Satelis (e sul ruota alta Geopolis che arriverà a breve) e non perde occasione per far parlare di lui. Il lancio dei vari modelli ha cadenza ormai mensile. Così, dopo il 125 e il 125 Compressor, e ora il momento della versione più "matura" con motore 250 in attesa dell'ammiraglia con motore 500/400 Piaggio. La novità per il Satelis 250 sta proprio nel motore, se per i piccoli 125 Peugeot ha fatto da sé, per i motori grandi si è affidata al miglior supermarket di motori attualmente disponibile.

CUORE TOSCANO Il 250 ie del Satelis arriva dritto da Pontedera, scelta eccellente visto che questo motore sta ormai dilagando sugli scooter, italiani e non, di questa cilindrata. Con gli specifici adattamenti per il Satelis, il monocilindrico quattro valvole Euro 3 arriva ad erogare 21,2 cv a 8500 giri, per una velocità massima di 128 km/h dichiarati grazie ad un cx di soli 0,402 il migliore della categoria.


UN BEL TELAIO
Al motore è accoppiata una ciclistica sana, come abbiamo già avuto modo di rilevare nelle prove dei Satelis 125 in tutte le versioni. Per il telaio Peugeot ha curato in particolar modo la rigidità della struttura,dimensioni generose anche per quanto riguarda la forcella che vanta steli da 37 mm, le ruote sono da 14 all'anteriore e da 13 al posteriore, gli ammortizzatori sono regolabili su 4 posizioni. Due i dischi (soluzione ormai classica per i maxi scooter 250) con l'anteriore da 260 mm e il posteriore da 226 mm, anche qui siamo sul generoso.

LUCI DA BERLINA Come per gli altri Satelis la dotazione è piuttosto ricca, le lampade alogene H7 di derivazione automobilistica (sono le stesse della 407) dovrebbero offrire una luminosità eccellente anche nel buio più profondo, mentre gli specchietti asferici (altro elemento che arriva dalle auto) diminuiscono l'angolo morto migliorando la sicurezza. La sella è a soli 784 mm da terra ed è equipaggiata con una copertina da utilizzare in caso di pioggia o semplicemente per riparare il piano di seduta dallo smog quando si lascia parcheggiato lo scooter in città.


BAULE AUTOMATICO
Ovviamente anche il 250 non tradisce la peculiarità che distingue i Satelis dagli altri maxi. Non ha un vero e proprio vano sottosella, ma un baule posteriore vero e proprio che si apre verso l'alto con un telecomando e lascia spazio per due caschi integrali o una valigetta per PC. Altri alloggiamenti nella classica posizione del retroscudo, uno dei quali può contenere una bottiglia d'acqua da un litro, cui si aggiunge un porta occhiali sul manubrio.

PREZZI Quanto si fa pagare tutto questo? 4268 € per la versione Premium (di serie computer di bordo, fari alogeni retrovisori asferici, presa 12 V e copertina copri sella), 160 € in più per la per la versione City che aggiunge la catena integrata ABUS, 610 € in più per la versione Executive, equipaggiata con il sistema ABS e PBS.