Autore:
Stefano Cordara


LINGUA STRANIERA
Doveva parlare russo, ma ha cambiato idioma e adesso parla cinese la Benelli. Poco importa però da dove arrivino i soldi, l'importante è che ne siano arrivati abbastanza per riprendere la produzione e lo sviluppo dei modelli futuri, alcuni dei quali sono già pronti per essere mostrati al pubblico in occasione del Salone di Milano, la prima finestra con cui la nuova Benelli si affaccerà sul mercato. Una volta conquistata la stabilità economica a Pesaro si sono messi subito a lavorare e i primi risultati sono quelli che vedete in queste foto

TORNADO 1130 La prima certezza è la crescita di cilindrata della Tornado, moto capace di conquistare il pubblico per la sua estetica osé, ma che intiepidiva gli entusiasmi a causa di prestazioni non all'altezza delle sportive con cui si voleva confrontare. La manciata di cc in più renderà, invece, la Tornado molto più competitiva. Il tre cilindri di partenza è quello della TNT, da 1130 cc, ma con una ulteriore iniezione di potenza che dovrebbe portarlo a superare abbondantemente quota 160 cv. Non cambia il layout generale, mentre non è dato sapere se la versione RS (con pinze radiali e forcella da 50 mm, e cerchi forgiati) riceverà lo stesso upgrade o sparirà dalla circolazione, lo sapremo a Milano.


 

TNT CON MANUBRIO BASSO La TNT sarà presentata nuove colorazioni aggiungerà in gamma una nuova configurazione Cafè Racer, con un differente codino e due semimanubri in luogo del classico manubrio tubolare. Riconfermata in parte la gamma scooter con il Pepe e il Velvet 125 di nuovo sul mercato.





 

TRE PER TUTTO Ma la vera novità sarebbe la TRE-K, il cui nome la dice lunga sulla destinazione d'uso. Volenti o nolenti la Multistrada ha fatto scuola e anche la Benelli si ispira alla filosofia della ultramotard bolognese. Per ora possiamo mostrarvi solo un disegno tecnico da cui si nota chiaramente come la Tre-K dovrebbe essereuna moto multiuso, con posizione di guida comoda e rialzata e spazio a sufficienza anche per il passeggero. Il motore sarebbe sempre il 1130 cc con potenza attorno ai 130 cv e un peso di poco superiore ai 200 kg. A Milano si vedrà ben più di un disegno.


TAGS: novità benelli 2006 speciale eicma 2005