Autore:
Alessandro Codognesi

WAITING FOR THE SPRING La primavera è alle porte e, anche se le previsioni indicano un’imminente ondata di freddo (almeno nel Nord Italia), si può già pensare a rifarsi l’armadio-moto. In questo senso, Alpinestars non si è fatta trovare impreparata: la collezione primavera Alpinestars 2014 è più ricca che mai, grazie a oltre 30 novità, che spaziano in tutti i settori, compresi quelli fuori dall’ambito prettamente motociclistico. Ecco le principali novità.

LE TUTONE Partendo dai capi tecnici, è stata rinnovata la tuta in pelle Atem Leather Suit. La tuta in questione è tra le più vendute della Casa ed è stata ritoccata per aumentare il comfort. La parte frontale ha ora inserti in kevlar elasticizzati e sono nuove anche le parti in pelle elasticizzata dietro le maniche per assecondare i movimenti del pilota. Realizzata in pelle bovina da 1.3 mm, costa 1.199,95 euro. Non solo racing a tutti i costi però: se cercate qualcosa di meno estremo (anche per il portafogli) c’è la tuta Motegi, realizzata sempre in pelle di bovino pieno fiore da 1,3 mm con ampi pannelli elasticizzati. La Motegi è venduta a 729,95 euro, sia in versione intera sia divisibile.

I GIUBBOTTONI Da sempre cavallo di battaglia di Alpinestars, anche il settore giubbotti vanta grandi novità. Qui infatti c’è il nuovo Atem, giubbotto strettamente derivato dalla tuta omonima e di conseguenza prodotto di punta. Con protezioni certificate CE, è realizzato in pelle bovina da 1,3 mm e vanta doppio sistema di chiusura manica (velcro e cerniera). Di fatto, è la parte alta della tuta, quindi con tanto di gobba aerodinamica. È venduta a 599,95 euro. Un po’ sotto a livello di sportività c’è il giubbotto T-GP Plus R, capo in tessuto che punta molto sul rapporto qualità/prezzo. Disponibile anche in versione traforata per l’utilizzo in estate, è realizzato in tessuto poliestere resistente all’abrasione e ha un interno removibile termico. È venduto a 199,95 euro.

GLI OUTDOOR Arriva invece dal mondo underground e urbano la nuova linea Rideout, pensata specificatamente per la città e i brevi spostamenti. Di fatto, comprende una serie di giacche utilizzabili anche nel tempo libero ma comunque con dotazioni tecniche da moto. Ci sono infatti protezioni certificate su spalle e gomiti, nonché la tasca per l'eventuale paraschiena. La prima è la Spark, giacca impermeabile e resistente al vento dotata di cappuccio, inserti catarifrangenti e tasca interna impermeabile. Costa 219,95 euro. Un’altra proposta è la Runner Air, giacca in tutto e per tutto simile a un capo sportivo da tempo libero. Realizzata in mesh, anche la Runner Air ha protezioni certificate su spalle e gomiti. Costa 159,95 euro.

QUESTIONE DI PIEDI Molte novità anche sul fronte delle calzature. Ben 15 sono le novità, due di queste paricolarmente interessanti. Dedicate a un utilizzo quotidiano sono le Anaheim, sneaker con protezioni certificate CE che sfruttano il know-how del motocross. Sono vendute a un prezzo di 139,95 euro, molto competitivo. Tra le grosse novità, da segnalare anche gli stivali Roam 2, destinati a un utilizzo turistico estivo. Dotati di tomaia in materiale sintetico, hanno inserti forati sulla parte anteriore pur essendo impermeabili al 100%. Costano 149,95 euro.

MANI AL CALDO Dulcis in fundo, sotto il capitolo guanti ci sono ben nove anteprime tra modelli nuovi e grafiche inedite. Va per esempio segnalato l’Atacama Air, guanto estivo pensato per la guida in strada. Dorso in mesh 3D, rinforzi in pelle sul palmo e pannelli resistenti agli impatti sulle nocche sono le sue specifiche. Costa 59,95 euro. Passando al racing, ci sono novità importanti per lo sportivo SP-2, il guanto da pista per Alpinestars. Le protezioni in carbonio sulle nocche sono state riviste nel profilo per essere più confortevoli, mentre la struttura principale è in pelle pieno fiore con rinforzi in materiale sintetico. L’SP-2 costa 99,95 euro.