Autore:
Andrea Rapelli

ELETTRIZZATI Parlare di moto elettrica non è più un'eresia e la Zero Motorcycle, azienda californiana che produce due ruote "pulite", ha appena presentato la nuova gamma 2016. Due le principali novità: Zero DSR - versione avventurosa e spinta della DS - e la Zero FXS, aggressiva supermotard.

LA R IN PIU' La Zero DSR parte dalla già buona base della DS e aggiunge tutta una serie di migliorie. A cominciare dal motore: il cuore elettrico della DSR conquista il 25% di potenza (67 cv) e il 56% di coppia in più (144 Nm sempre disponibili). Tradotto in numeri, fanno uno 0-100 km/h da 3,9 secondi e una velocità massima di 158 km/h. Grazie ai magneti resistenti alle alte temperature, infine, la DSR può viaggiare a velocità sostenute per lunghi periodi senza accusare il colpo. Il tutto per oltre 230 km di autonomia dichiarati e una vita utile delle batterie di circa 500.000 km. Infine, le sospensioni regolabili Showa fanno capolino da una carenatura rivista, un poco più elegante.

AGGIUNGE UNA X Una supermoto bella e buona, la Zero FXS. Che si propone di divertire sia sui percorsi ricchi di curve sia, perché no, fra i cordoli di una pista. Perché grazie ai suoi 44 cv, ai 95 Nm e ai soli 140 kg, la FXS più potente - c'è anche una versione depotenziata a 27 cv - raggiunge i 100 in meno di 4 secondi. Per 109 km di autonomia dichiarati nel ciclo misto. La praticità? Non manca: il pacco batterie agli ioni di litio si può estrarre e ricaricare comodamente a casa. Volendo, potete perfino scegliere di aumentare l'autonomia aggiungendo un pacco batterie aggiuntivo (nome in codice ZF6.5). Anche la Zero FXS ha ABS Bosch e sospensioni Showa pluriregolabili di serie. 

 

 


TAGS: Zero FXS e Zero DS 2016