Autore:
Paolo Sardi

AVANTI UN'ALTRA Dopo il grande successo riscosso dalla XSR700, la Yamaha non lascia ma raddoppia e ripropone la stessa formula anche partendo dalla base meccanica della tre cilindri 850 MT-09. E l'operazione XSR900 sembra funzionare alla grande, specie in questa evocativa colorazione 60th Anniversary, che affianca in listino le più eleganti versioni Matt Grey e Rock Slate rubando loro tutta la scena. Tra l'altro, non serve essere grandi fisionomisti per cogliere uno stretto legame anche con la concept Faster Wasp realizzata da Roland Sands e a sua volta fresca di presentazione.

OTTIMA BASE In concreto la Yamaha XSR900 sfoggia un aspetto minimalista, con un serbatoio da soli 14 litri e diversi dettagli in alluminio che spiccano in un quadro dominato dal nero. Tra gli highlight della XSR900 ci sono la sella su due piani con impunture e la strumentazione raccolta in un unico elemento circolare. Telaio in alluminio e motore, come detto, derivano dalla MT-09, anche se le sospensioni (forcella a steli rovesciati da 41 mmm regolabile e sistema progressivo Monocross posteriore) godono di una taratura specifica. Della ciclistica merita di essere ricordata la snellezza nella zona dei piedi, laddove il forcellone è montato esternamente alle travi discendenti, mentre del tre cilindri Crossplane va sottolineato il gran carattere.

SU MISURA Un altro fiore all'occhiello della moto è la frizione antisaltellamento. L'elettronica è presente a molti livelli sulla Yamaha XSR900, che monta di serie il controllo della trazione regolabile e disinseribile, l'Abs e il sistema D-Mode, che permette al pilota di addolcire la risposta del motore o di rendere quest'ultimo più reattivo. Personalizzare non significa però solo adattare la moto alle proprie esigenze, nel caso della XSR900, dato che la Casa dei Tre Diapason ha pronto un catalogo di accessori molto fornito e anche una linea di abbigliamento e merchandising Faster Sons dedicata. 


TAGS: eicma Eicma 2015 Yamaha XSR900 faster sons

Allegato Dimensione
La scheda tecnica della XSR 900.pdf 202 Kb