Autore:
Alessandro Codognesi

BUONA LA PRIMA, AVANTI CON LE ALTRE Non è la prima volta che la Casa di Iwata porta al Salone di milano dei modelli speciali, realizzati su misura. Lo fece l’anno scorso con un TMax preparato da Roland Sands, lo fa quest’anno con la bellissima Yamaha XJR1300 Eau Rouge, una special decisamente spettacolare. Realizzata dalla nota officina Deus, questa special ha linee che si ispirano alle moto da endurance che correvano negli anni ’70-’80 nel circuito di Spa-Francorchamps, dove troneggia la fantomatica curva Eau Rouge.

MA COME? Dopo aver metabolizzato il look duro e puro delle moto endurance, la crew di Deus Ex Machina Italia ha dato una lettura moderna allo stile semi carenato degli anni'70, ereditandone le linee spigolose. La sella fatta a mano, il serbatoio e il cupolino da “Ciclope”, tutti particolari delle moto di un tempo. La carrozzeria è verniciata con una tecnica speciale che replica il nudo metallo ed è decorata con le famose grafiche “speed block” Yamaha. Non solo, la Yamaha XJR1300 Eau Rouge impiega anche molti componenti top di gamma odierni, come la forcella Ohlins in stile retro che abbraccia la ruota Marvic verniciata in oro, mentre dischi e pinze sono Discacciati ricavate dal pieno. Al retrotreno, trova posto un massiccio scarico 4 in 1 in titanio, mentre il doppio ammortizzatore Ohlins e il cambio a bilanciere lavorato a macchina sono omaggio alle mitiche racer.


TAGS: yamaha xjr1300 special eicma Eicma 2013: tutte le novità