TUTTA SUA SORELLA Far respirare meglio il motore e centralizzare le masse. Sono questi i motivi che hanno spinto Yamaha a introdurre anche sulla WR250F 2015 le soluzioni tecnologiche già rivelatesi vincenti sulla YZ250F nel campionato americano AMA National, nell'MX 2 e nel mondiale femminile, oltre che in molte altre competizione internazionali di cross. In questo modo la Yamaha WR250F 2015 diventa la prima moto da enduro ad adottare un gruppo termico inclinato all'indietro e con il cilindro rovesciato, con dunque l'aspirazione sul lato anteriore e lo scarico che esce da quello posteriore e avvolge poi il cilindro in una spira, come se fosse un boa.

SU MISURA Il travaso di tecnologia dal cross porta alla Yamaha WR250F 2015 un incremento di potenza e una maggiore capacità di allungo, mentre sul lato trasmissione ci sono un nuovo cambio a sei marce e una frizione inedita, leggera ma resistente, studiata ad hoc per l'impiego enduristico. Importanti modifiche si segnalano comunque anche ad altri livelli, come per esempio riguardo la lubrificazione, ottenuta con una maggior quantità d'olio, e la mappatura della centralina, eventualmente personalizzabile con l'accessorio Yamaha Power Tuner.

MOLLEGGIATA Da un punto di vista ciclistico, la Yamaha WR250F 2015 ricalca di nuovo la YZ ma con tutti gli aggiustamenti del caso in ottica enduro, a partire dagli attacchi del motore. La sospensione posteriore ha quindi un ammortizzatore più lungo di 4 mm e un'escursione della ruota che aumenta di 10 mm. La forcella resta upside-down con camere d'aria e olio separate, per una maggior efficienza e costanza di rendimento, ma ha tarature specifiche. La WR250F 2015 sarà disponibile dall'inizio del 2015 con il suo bravo cavalletto, una protezione motore e gomme Metzeler 6 Days Extreme FIM, con ruota posteriore da 18".


TAGS: yamaha wr250f 2015 eicma EICMA 2014: tutte le novità