Autore:
Paolo Sardi

ORMAI CI SIAMO Sotto i riflettori del Tokyo Motor Show la Yamaha MWT-9 sfila con addosso l'etichetta di concept bike ma prendere questa proposta come una boutade o un esercizio di stile sarebbe un errore clamoroso. Da diverso tempi a Iwata stanno lavorando ai cosiddetti multi-wheeler, i veicoli con più di due ruote, e ora i tempi sembrano maturi per vedere su strada un mezzo che trasferisca in una nuova categoria le esperienze maturate con i prototipi e con lo scooter Tricity. D'altro canto, a parte pochi dettagli tipici delle show bike (come per esempio la sella), la Yamaha MWT-9 appare già pronta per la catena di montaggio, con un motore - quello a tre cilindri della MT-09 - che ha già dimostrato di adattarsi bene a diverse tipologie d'impiego.

DU RUOT IS MEGL CHE UAN A guidicare dal colpo d'occhio e dalle immagini del video emozionale, con le sue due ruote anteriori la Yamaha MWT-9 potrebbe avere tutte le carte in regola per diventare un punto di riferimento tanto dal punto di vista della tenuta in curva e quanto della frenata, che può contare su pinze ad attacco radiale e sull'Abs. Il protagonista assoluto della scena è però lo schema della sospensione anteriore, che pare parente stretta del Leaning Multi Wheel (LMW) del Tricity. Nel suo caso le ruote sono collegate a un sistema di sospensione a parallelogramma che sfrutta una forcella cantilever del tipo “tandem” (doppia) con due steli separati per ogni ruota. Gli steli posteriori fungono da guida, mentre quelli anteriori hanno una funzione ammortizzante. Un po’ come accade nel sistema Multilink delle auto, le sospensioni del Tricity lavorano in maniera indipendente, separando così gli assorbimenti delle due ruote. Così come per il cuginetto, la Yamaha MWT-9 dovrebbe avere come fiore all'occhiello la fluidità di movimento di tutta la sospensione. Roba da non vedere l'ora di farci un giro...


TAGS: concept bike salone di tokyo tokyo motor show eicma mt-09 Eicma 2015 three wheeler tokyo motor show 2015 Yamaha MWT-9 leaning multi-wheeler