Autore:
Stefano Cordara


Non c'è che dire, sembra che lo scorpione di questi tempi sia davvero di moda, e non solo perché siamo nel mese che caratterizza questo segno zodiacale. Il rilancio del marchio sportivo legato a Fiat avviene a grandi passi e dopo tantissimi anni torna di fatto caratterizzare quello che fu il primo amore di Karl Abarth: le moto.

PRIMA MOTO Non tutti sanno, infatti, che lo storico preparatore specializzato nelle elaborazioni delle piccole Fiat iniziò proprio con le motoarrivando a costruirsene addirittura una tutta sua (monocilindrica, due tempi raffreddata a liquido nel 1929!) con cui correre.

BENTORNATO Un gradito ritorno, quindi, che dopo le carene delle M1 da Moto GP ha come protagonista una moto stradale. Ovviamente una stradale che diventa "speciale" in ossequio alle preparazioni Abarth che hanno sempre contraddistinto le vetture del marchio torinese. La FZ1 Abarth conquista quindi uno scarico Akrapovich che dà tono alla voce del quattro cilindri Yamaha da 150 cv (verosimilmente ce ne sarà qualcuno in più visto lo scarico aperto).


CICLISTICA EVOLUTA
Più evoluta invece l'elaborazione ciclistica che per la Yamaha-Abarth prevede l'arrivo di sospensioni Ohlins pluriregolabili (la forcella con steli trattati al TIN), cerchi forgiati e pinze radiali monoblocco marchiate Brembo e gli immancabili dischi Braking a dare ulteriore tocco scenografico. Chiude il quadro la grafica, caratterizzata ovviamente dai colori bianco e rosso, tipici delle auto dello scorpione. La moto che vedete è per il momento un prototipo, una proposta lanciata per vedere l'effetto che fa. Saranno ovviamente le richieste del pubblico a far pendere la bilancia verso la produzione che in ogni caso sarà limitata a poche unità (più o meno 400).

MOTO ABARTH, PERCHÉ NO? Certo che, viste le origini motociclistiche, l'operazione Abarth non poi è così campata per aria. Di sicuro in Yamaha ci avranno già pensato ma una piccola gamma di Yamaha-Abarth caratterizzate da allestimenti speciali (da contrappore alle varie versioni "R" "SP" "Factory" ecc della concorrenza) potrebbe avere il suo perché. Del resto guardando la FZ1 in questione mi sembra che lo Scorpione vesta bene anche le moto, o no?