Autore:
Andrea Rapelli

TU IS MEGL CHE UAN Tutto ruota intorno al nuovo bicilindrico a V di 60° da 1200 cc, con quattro valvole (in titanio) per cilindro. Per mostrarlo al mercato e agli appassionati ecco due concept, la Victory Combustion e la Victory Ignition: due facce della stessa medaglia,  il futuro del Marchio americano.

IGNITION Mostrata per la prima volta ad Eicma 2015, la Victory Ignition Concept ha telaio in alluminio e diversi particolari pensati per un utilizzo sportivo (vedere pinze freno e forcella per conferma): l'ispirazione è arrivata dalla Project 156, che ha corso la Pikes Peak Hill Climb del giugno 2015. Dietro c'è lo zampino di Urs Erbacher, preparatore svizzero di moto da drag race: il risultato è una moto dall'aspetto solido e massiccio, anche se piuttosto leccata. Piacerà ai cultori del genere.

COMBUSTION Per confezionare la Combustion Concept quelli della Victory Motorcycles hanno chiesto aiuto a Zach Ness (nipote di un certo Arlen Ness) che è intervenuto su pochi particolari: i cerchi diventano a raggi, la forcella è di tipo tradizionale e compare un cupolino un po' più generoso e squadrato. L'impressione, anche se la base tecnica rimane identica, è che la Combustion sia stata un filo snellita rispetto alla sorella. Degno di nota il doppio scarico tagliato a metà e promette un sound da brividi.  

 


TAGS: Victory Combustion Concept Victory Ignition Concept