Autore:
Andrea Rapelli

UN PO' DI SPORT Una lieve aggiustatina al trucco, tante novità nella meccanica: si aggiorna così la Triumph Tiger Sport 2016, che si ributta a testa alta nella (sempre più folta) mischia delle crossover. 

RIDE BY WIRE Se dal punto di vista prettamente estetico la nuova Tiger Sport conquista due nuove livree - matt black con dettagli in giallo neon e grigio alluminio con tocchi di rosso - le novità più succose arrivano da meccanica ed elettronica. Il leggendario tre cilindri 1.050 cc conquista una nutrita serie di modifiche (ipotizzabile che siano più o meno le stesse che ha ricevuto in dono la Speed Triple 2016) e il comando del gas ride-by-wire, che ha portato con sé i Riding Mode (Rain, Road e Sport).

PIU' COPPIA Tutto ciò, dicono in Triumph senza però fornire ancora alcun dato, ha portato ad un aumento della coppia e ad una diminuzione dei consumi. Il pacchetto tecnico della Tiger 2016 è completato da scarico rivisto, frizione anti-saltellamento, cruise control e, naturalmente, impianto frenante con ABS. Il pilota, adesso, può contare su parabrezza fumé regolabile in altezza, una nuova strumentazione e pedane che offrono un maggior grip.


TAGS: Triumph Tiger Sport 2016 triumph moto