Autore:
Michele Losito

UPDATED 08/09/2010

Se volete divertirvi a colorarle con i pastelli scaricatevele pure e date spazio alla fantasia. I disegni rilasciati da Triumph sono in bianco e nero, di quelli tecnici ma almeno lasciano intendere le forme della nuova "Adventurina", e mettono fine ai dubbi sul diametro della ruota anteriore utilizzata dalla versione più stradale delle 2. Se infatti per la Adventure più "off" eravamo certi del 21, per la stradale ci si barcamenava tra la 19 a la 17. Bene il diesegno mette in luce che a Triumph non piacciono le vie di mezzo. 19 e cerchi in lega per la strada, raggi e 21 per la polvere. Guardando le foto si notano forme che definiremmo azzeccate, la Adventure appare spgolosa il giusto cattiva quanto basta e ben studiata per la missione che deve affrontare. In un segmento che fa buoni numeri ma che vede pochissima vitalità (l'ultima novità in ordine di tempo è la F800 GS), questa Adventure di Hinkley (sempre che si chiami così...) darà sicuramente molto fastidio. E adesso aspettiamo le ultime notizie.

UPDATED 06-08-2010

Il secondo video rilasciato dalla Triumph non fa capire molto di più di quanto già sapevamo. Ma nello stillicidio di informazioni che riguardano la nuova Adventure di Hinkley un paio di info buone le abbiamo rcuperate. Innanzitutto si parla di un "new Triple" e poi di un long stroke Triple. Ergo, siamo probabilmente davanti ad un motore derivato sì dal noto 675 ma che probabilmente avrà cilindrata differente e, soprattutto, un rapporto alesaggio/corsa totalmente diverso.

CORSA LUNGA Se il 675 ha infatti misure di 74x52,3 mm ovvero decisamente superquadre per girare alto, il nuovo corsa lunga (di cui però non si conosce la cilindrata) sarà presumibilmente più tranquillo con i giri ma più "coppioso" e morbido nell'erogare la potenza. Perfetto quindi per gestire l'aderenza anche sui fondi scabrosi dove presumibilmente la Adventure con ruota da 21 potrebbe trovarsi ad operare. Per ora non si sa molto di più, se non quello che avevamo già scritto in luglio e che trovate qui sotto.

PRIME INFO 07-07-2010


COUNTDOWN
Quella del teaser è una comunicazione a misura di web (video e foto in cui si immagina senza però vedere niente di chiaro, foto fosche, notizie date con il contagocce) ma che riesce a solleticare la curiosità del pubblico della rete sempre avido di primizie. Una tecnica "furba", a volte sfruttata anche in modo eccessivo. In ogni caso, ben vengano le novità in questo momento di aridità del mercato. Anche Triumph ha ceduto al fascino del teaser, e proprio oggi ha messo in rete un nuovo sito dedicato a due nuove moto (www.triumphadventure.com) il cui debutto è previsto, a giudicare dal countdown che si vede in homepage, fra poco più di tre mesi.

ALL'AVVENTURA! Ovviamente si vede poco o niente (le foto che vedete le abbiamo ricavate dal video), ma ciò che è certo è che queste nuove moto rientreranno nella categoria "adventure", cioè avranno una base tecnica riconducibile al mondo enduro e una doppia declinazione: una più stradale e una più apertamente "off". Lo si può capire gurardando bene il video dove si intravedono (è proprio il termine giusto) sia una ruota anteriore in lega e pneumatici Pirelli Scorpion Trail (quindi gomme on-off) sia scene di vero e proprio off-road, con una moto equipaggiata di scarpe dal tassello ben pronunciato.

TRE SU DUE?
La vocazione polivalente della moto si deduce anche dall'unica immagine del frontale, dove spicca un doppio faro di grosse dimensioni e, in un "frame", dove spunta un plexiglass decisamente alto e verticale. A questo punto, è evidente il target della moto, che dovrà scontrarsi con veterane come la Honda Transalp o la Yamaha XT 660 Ténéré, oppure con la più recente BMW F650/800GS. Questo perché la scelta del motore (a giudicare dal sound che si ascolta nel video) cadrà quasi sicuramente sul tre cilindri della serie piccola, derivato dal 675 della Street Triple che per l'occasione potrebbe anche crescere di cilindrata.
TIGRE CONTRO TIGRE
È una deduzione che può essere confermata sia dai dati di mercato, che mostrano più vivacità fra le enduro bicilindriche "medie" (se si esclude la GS1200…), oltre che giudicando ancora una volta le immagini del video, dove il pilota non sembra seduto su un incrociatore del calibro di Yamaha Super Ténéré o simili, ma piuttosto su qualcosa di un po' più agile. Così, ci si può aspettare un mezzo da poco meno di un centinaio di cavalli circa (la F800 ne ha 85), equipaggiata con ruota anteriore da 19" (o, forse, 21" nella versione tassellabile) e classica 17" posteriore. Nulla si sa sul nome: potrebbe allargarsi la famiglia della "Tigre" inglese, ma anche staccarsene decisamente creando un nuovo filone per le moto di Hinckley. Del resto della famosa "tigerina" se ne parla da anni ormai…


TAGS: triumph tiger 800