Autore:
Paolo Sardi

BUONE PER TUTTI Da un po' di tempo a questa parte il segmento delle moto entry level, con motori nell'ordine dei 300 cc sta vivendo un momento di grande fermento. Da un lato queste sono le moto che vanno per la maggiore sui mercati emergenti, dove i volumi di vendita sono enormi, ed è quindi normale che le Case si attrezzino per aggiudicarsi una fetta della torta. Dall'altro, gli stessi modelli diventano l'arma con cui cercare di fare scattare il colpo di fulmine per le moto nei giovani, grazie alla loro facilità e ai costi d'acquisto e di gestione alla portata di molte tasche.

ABS DI SERIE Tra le proposte che si buttano nella mischia all'Eicma c'è questa Sym SB300 Cafè Racer, già venduta in alcuni mercati esteri e che ora debutta anche in Italia, con la novità dell'Abs offerto di serie a impedire che il disco anteriore e quello posteriore provochino un bloiccaggio delle ruote. A spingere la SB300 è un monocilindrico rafferddato ad acqua da 278 cc e con testa a quattro valvole, abbinato a un cambio a sei marce e inserito in un classico telaio a doppia culla in acciaio. In reparto sospensioni si compone di una tradizionale forcella telescopica e di una coppia di ammortizzatori con serbatoio separato che fanno molto racing. Quanto ai numeri salienti, il peso è di soli 148 kg, per la gioia dei neofiti e del gentil sesso, mentre il serbatoio ha una capacità di 14 litri.


TAGS: café racer eicma entry level Eicma 2015 SYM SB300 Cafè Racer patente a2