Autore:
Paolo Sardi

UN BACINO ENORME Mobilità a basso costo: è sostanzialmente questa la necessità fondamentale di una larga fetta del popolo indiano, che, con i suoi numeri, rappresenta un bacino di clientela potenziale enorme per tutte le Case motociclistiche. E per la serie "piatto ricco, mi ci ficco" ecco dunque i vari costruttori rimboccarsi le maniche e sfornare prodotti ad hoc per ritagliarsi un posto al sole lungo le rive del Gange.

TRASPORTO ECCEZIONALE All'Auto Expo di New Delhi ha sfilato per esempio il nuovo Suzuki Swish 125, uno scooter entry level che punta a fare volumi importanti a quelle latitudini. Dotato di una linea semplice ma sportiveggiante, il Suzuki Swish 125 ha come segno particolare una sella enorme, almeno in rapporto alle dimensioni totali tascabili (la lunghezza è di 178 cm), che sembra fatta apposta per accogliere eventualmente anche un terzo passeggero. In tema di trasporti eccezionali, spicca anche la pratica pedana piatta mentre la scheda tecnica accenna anche a un utile vano sottosella di 20 litri.

RULLO DI TAMBURI Da un punto di vista tecnico, il Suzuki Swish 125 adotta un motore monocilindrico a quattro tempi che promette una potenza di 8,8 cv a 7.000 giri e una coppia di 9,8 Nm a 5.000 giri. La trasmissione è a variatore automatico mentre per quanto riguarda i freni i tecnici hanno scelto la soluzione più economica, con una coppia di tamburi da 120 mm. Le ruote sono infine da 10 pollici e calzano pneumatici 90/100.