Autore:
Stefano Cordara

A CACCIA DI CLIENTI Chi i giapponesi abbiano capito che il segmento enduro non si debba lasciare in mano ai soli costruttori europei (KTM in primis ma anche Husqvarna e da poco BMW) è chiaro da qualche anno. Se Honda e Yamaha è da tempo che hanno nel loro listino moto da enduro costruite direttamente dalla casa madre, per Kawasaki e Suzuki occorreva rivolgersi ai volenterosi importatori che trasformavano e omologavano le moto da cross dotandole di targa e fanali.

NASCE ENDURO Ma un'enduro che nasce enduro è un'altra cosa rispetto ad una cross trasformata. I motori hanno diverse caratteristiche, le sospensioni pure e ci sono tutta una serie di accorgimenti che rendono le due moto molto differenti. Kawasaki si è mossa l'anno scorso con la KLX 450 F, e Suzuki si mette in scia quest'anno proponendo la sua RMX 450 Z, la prima enduro racing moderna nata direttamente ad Hamamatsu. Partendo dalla base della RMZ 450 da cross, gli ingegneri Suzuki hanno realizzato una moto da enduro intervenendo in molti particolari.


NUOVO CARTER Il carter centrale ad esempio è totalmente differente, in Suzuki adorano le sigle e lo hanno battezzato SASS (Suzuki Advanced Sump System), di fatto è un carter che integra al suo interno il motorino di avviamento. Il resto del motore deriva ovviamente da quello da cross (450 cc bialbero a iniezione elettronica) dotato di avviamento elettrico, ma è logico pensare che sia stato addolcito per una migliore gestione della potenza. Anche il cambio è nuovo e cambiato nei rapporti per adattarsi all'utilizzo enduro (prima più corta). La ciclistica deriva ovviamente da quella della moto da cross, ma sulla RMX ci sono nuove sospensioni Showa tarate appositamente.

SNELLA COME UNA CROSS La specializzazione della nuova 450 Suzuki è evidente anche dalle sovrastrutture, contrariamente ad alcune concorrenti la RMX mantiene, infatti, il serbatoio da soli 6 litri della moto da cross. Un problema forse per chi intende fare uscite molto lunghe senza dover rifornire, ma una cosa molto apprezzata dai professionisti dell'enduro che non vedono di buon occhio le moto con il serbatoio troppo largo.


La nuova RM-Z 250
250 CON L'INIEZIONE L'altra novità tra le off road Suzuki è la RM-Z 250 cross. Su di lei c'è poco o nulla quanto a informazioni, ma quel che si sa è che si tratta di un progetto completamente nuovo a partire dal motore che da quest'anno (2010) utilizza l'iniezione elettronica.

TAGS: suzuki rmx 450 z suzuki suzuki rmx 450 z suzuki enduro