Autore:
Luca Cereda

MILLECINQUE L’altra Suzuki che volta pagina all’Intermot 2012 è la Intruder, rinata sotto le spoglie di questa nuova Intruder C1500T. Monta un motore bicilindrico da 1462cc a corsa lunga, raffreddato a liquido e dotato di frizione antisaltellamento, e fa tutt’uno col proprio bagaglio. Le due borse laterali realizzate in plastica rigida sono infatti di serie e integrate alla moto.

DARKETTONA Nata per il touring di lungo raggio, nella sua nuova veste questa cruiser sembra voler andar dritta a sfidare le Harley. Non a caso il biglietto da visita della Suzuki Intruder C1500T è una livrea total balck, unica versione al momento disponibile. Per il resto, gli unici altri segni particolari sono un iconico faro dalla presenza imponente e un parabrezza degno dei Chips, ampio e apparentemente sottile.  La sella, che come optional è può munirsi di schienale, promette spazio abbondante e un comodo asilo per le terga anche nelle traversate più lunghe.

20 CENTIMETRI Il resto appare nella norma del genere cruiser, compresa la ruota posteriore dalla sezione giunonica (20 cm) calzata su cerchi in alluminio a sette razze. La strumentazione è analogica e il serbatoio contiene 18 litri di benzina. Ferie permettendo, la vacanza è servita.


TAGS: eicma 2012 intermot 2012 suzuki intruder c 1500t