Autore:
Stefano Cordara


PIT ROAD
Polini ci crede e insiste con il tema della Pit Bike omologata. Questa volta tocca ai 14enni a cui è dedicata questa XP4 una minisupermoto sorellina in minor della XP4 125 che abbiamo avuto modo di provare a suo tempo. La ricetta è quella che già conosciamo, con la XP4 Polini la butta sulla supercompattezza per assicurare non solo divertimento ma anche una moto-furetto a prova di ingorgo e chissà che qualcuno non ne parcheggi una nel bagagliaio del suo SUV da utilizzare quando il traffico si fa drammatico.

MENO 20 La ricetta non è nuova, ci aveva già provato Suzuki con il suo Street Magic, un surrogato di naked con motore da scooter, ma la Polini si picca di essere una moto vera. La XP4 ha dimensioni ridotte del 20% rispetto ad un cinquantino normale, e come per la 125 anche la 50 sfrutta le conoscenze di Polini nel campo delle Pit Bike (che corrono anche in un campionato la Polini Italian Cup), è una moto compatta, dotata di un motore 4T da 49 cc quattro marce, omologato Euro 2.


MINI MA VERA
In miniatura si, ma comunque moto vera tanto che la ciclistica è piuttosto raffinata per la categoria: La XP4 piazza sui due cerchi da 10" gomme ciccie e altrettanti freni a disco (200 mm anteriore, 150 mm posteriore), la forcella è una Paioli a perno avanzato, e l'ammortizzatore è regolabile e collegabile al forcellone in due punti differenti per cambiare la progressività della risposta. Oltre all'impianto luci (ovviamente obbligatorio) la XP4 non manca dell'avviamento elettrico e di una strumentazione digitale.

CONSUMA NIENTE La Xp4 promette anche costi di gestione bassissimi, il serbatoio contiene solo 3,3 litri di benzina, ma il costruttore promette una percorrenza di oltre 50 km litro per un'autonomia di oltre 150 km. Come dire, con 5 Euro si fa casa scuola tutta la settimana. La XP4 è in vendita a 2.244 € franco concessionario.


TAGS: polini xp4 street 50 la minisupermoto