Autore:
Andrea Gatti

LA VESPA SBARCA IN INDIA Ne avevamo già parlato tempo fa, quando al salone di Delhi Piaggio aveva svelato la Vespa per il mercato indiano. Una vespa LX uguale ma diversa per meglio adattarsi alle strade e alle esigenze indiane. La notizia è adesso l’inizio della produzione della Vespa indiana che tra pochi giorni inizierà a uscire in massa dagli stabilimenti Piaggio di Baramati. Lo stabilimento è stato inaugurato proprio in questi giorni e ha iniziato a sfornare a pieno ritmo (si parte da 150.000 pezzi l'anno) le Vespe d'Oriente. E' proprio vero, come ci eravamo trovati a dire in occasione della presentazione di Delhi, che i casi della vita sono strani: mentre la PX in Italia è insidiata dalla indiana LML, la Vespa sbarca in India pronta a ripagare con la stessa moneta.

UGUALE MA DIVERSA La Vespa sviluppata espressamente per il mercato indiano è un'evoluzione della celebre LX, e sarà commercializzata nelle 35 principali metropoli indiane con una rete distributiva di 50 concessionarie Vespa esclusive.  Rispetto alla versione prodotta in Italia e commercializzata in Europa e Stati Uniti, il modello Vespa per l'Asia è stato modificato dal punto di vista ergonomico, garantisce una più facile accessibilità a motore e pneumatici (in India l'asfalto è meno curato che in Europa...) e soprattutto monta un monocilindrico 125 cc a 4 tempi e 3 valvole del tutto nuovo.

CONSUMI RECORD L'obiettivo era di contenere i consumi, ed è stato ottenuto: 60 km/litri dichiarati! E siamo certi che di questo monocilindrico sentiremo parlare prestissimo anche in Europa. Il prezzo? La Vespa è venduta a 66.600 rupie indiane, pari a circa 1.000 euro.


TAGS: piaggio india vespa