A MACCHIA D'OLIO Ormai non lo ferma più nessuno: dopo aver debuttato sulla Vespa ed essersi accomodato nei telai di quasi tutti gli scooter del gruppo Piaggio, il motore Quasar 300 chiude in bellezza arrivando ad equipaggiare anche l'ultima versione del Piaggio Beverly Cruiser 300ie, un arrivo scontato che ormai manda praticamente in pensione il motore 250.

EVOLUZIONE DELLA SPECIE La migrazione da 250 a 300 dei mid size Piaggio è così completa. Anche il Beverly può quindi beneficiare dei servigi del motore "maggiorato" (ricordiamo che la cilindrata effettiva è 278 cc ottenuta aumentando sia l'alesaggio sia la corsa) che pur confermando il livello di potenza del 250 (22 cv a 7.250 giri) offre però una coppia superiore ad un regime inferiore (si passa da 20,2 Nm a 6500 giri a 23 Nm a 6000 giri).

PIU' SPUNTO Dati che significano soprattutto uno spunto maggiore al semaforo e prestazioni più "confortevoli", visto che il motore gira meno. Nessuna variazione, invece, per la ciclistica, che conferma quanto abbiamo visto fino ad oggi sul ruota alta Piaggio. L'accoppiata di cerchi da 16 pollici è frenata da dischi da 260 mm, ed è confermata anche la forcella da 35 mm che assieme alla coppia di ammortizzatori regolabili è del telaio azzeccato è sa sempre l'artefice della bella guida del Beverly. Già disponibile a 4.090 € franco concessionario.


TAGS: piaggio beverly 300ie