Autore:
Luca Cereda

A TRE ZAMPE Anche il Leone si butterà sulle tre ruote e lo farà con un prodotto molto simile al Peugeot Metropolis Project che abbiamo visto all’Eicma. Ancora in fase di definizione e di omologazione, ma comunque piuttosto vicino alla versione di produzione, questo scooter è frutto della collaborazione fra i due mondi di Peugeot Scooter e Peugeot Auto. Sarà omologato triciclo, come l’MP3 LT, quindi si potrà guidare con la patente B nonostante avrà un motore da 400cc. Il debutto sul mercato è previsto da qui a un annetto.

IL LEONE E LA FOGLIA Evidentemente il Piaggio MP3 ha fatto scuola, e adesso avrà una bella gatta da pelare. Di tre ruote se ne vendono tanti, in Francia, molti dei quali MP3 LT, e il Leone, che finalmente ha mangiato la foglia, si appresta ora a lanciare la sfida alla Casa di Pontedera proprio con il Peugeot Metropolis Project. Oltretutto col vantaggio di giocare in casa e di poter contare, per un prodotto che non si rivolge solo a motociclisti, ma anche ad automobilisti, di poter contare sull’apporto del braccio a quattro ruote del Leone.

CHICCHE DA AUTO E tale unione di forze si riscontra tanto nell’aspetto quanto nelle tecnologie del Peugeot Metropolis Project. Livrea scura con accenti arancioni, dimensioni importanti ma abbastanza compatte, il nuovo scooter francese appare molto curato e rifinito nei dettagli, e anche negli equipaggiamenti. Tra questi figurano un cruscotto d’ispirazione automobilistica e gadget da berlina come il freno di stazionamento elettronico. Come vogliono i canoni di omologazione, l’altro freno è invece a pedale, per una frenata integrale. Sull’anteriore monta un parabrezza facilmente regolabile su più posizioni.

START ENGINE Non c’è blocchetto d’accensione sul Peugeot Metropolis Project, che è dotato di una chiave elettronica riconoscibile a distanza (altra chicca da auto): si sblocca lo sterzo e lo si avvia premendo il bottone start e la leva del freno, una volta seduti in sella. Sella che è posizionata a 78cm, come molti degli scooter Peugeot, ha uno schienale regolabile con una corsa di 4 cm, e che nasconde un vano sottosella capace di stivare un casco integrale più un jet. 

SEMPRE IN PIEDI Come l’Mp3, proporrà un dispositivo di bloccaggio che consente di fermarsi al semaforo restando stabilmente sullo scooter senza toccare a terra con i piedi. Freni: doppio disco da 220 all’anteriore e monodisco da 240 al posteriore. Il motore è un 400 cc made in Peugeot capace di una potenza massima di 35 cavalli e di una coppia di 32 Nm. 


TAGS: concept bike eicma 2011 peugeot metropolis