Autore:
Alessandro Codognesi

HAVE FUN Strade sovraffollate e mal tenute, piste care come il fuoco e moto sempre più potenti. Oggi come oggi, il divertimento in sella a una moto è sempre più ostacolato, per diversi motivi. Ma chi l’ha detto che per divertirsi servono vagonate di cavalli e piste come il Mugello? Questa in sostanza l’idea da cui nasce la Ohvale GP-0, una vera e propria Superbike da pista formato mignon. Più grossa di una mini moto ma più minuta di una pit-bike, la GP-0 nasce per divertire da subito chiunque, mettendo sul piatto una ciclistica validissima, motore affidabile e divertimento a palate.

NOMI VALIDI D’altronde, i due ideatori Valerio Da Lio e Claudio Pellizzon non sono certo gli ultimi arrivati. Entrambi provengono dal mondo Aprilia, uno dal reparto progettazione e l’altro da quello della messa a punto della ciclistica. Ed è dall’unione di queste due teste pensanti che è nata la Ohvale GP-0, una mid-bike nata per far sentire Casey Stoner anche il più amatoriale dei piloti. E poi, volete mettere: la GP-0 non necessita di furgone o carrello, ma può tranquillamente essere caricata in macchina, come uno zaino. Inoltre, grazie ai cerchi da soli 10 pollici, può permettersi di correre anche nei kartodromi, solitamente appannaggio delle sole mini moto.

CUORE PULSANTE E SCHELETRO PORTANTE D’altronde, la Ohvale GP-0 sarà anche piccola, ma ha una meccanica da prima della classe. Telaio a traliccio in tubi d’acciaio, forcella a stelli rovesciati (regolabile optional, come anche l’ammortizzatore di sterzo e l’avviamento elettrico) e pinza radiale a doppio pistoncino, sono primizie per moto di questo tipo. Per i motori invece le possibilità sono due: entrambi monocilindrici quattro tempi, il primo è da 110 centimetri cubi, 10 cavalli circa e cambio monomarcia. Il secondo invece è più voluminoso: 160 centimetri cubi, potenza nell’ordine dei 15-16 cavalli e cambio a quattro rapporti. Entrambe le versioni hanno un peso che si aggira attorno ai 65 chili. Prezzi: poco meno di 4.000 euro la 160, circa 3.600 euro la piccola. Pronti per divertirvi?

A ME PIACE IL SIDECAR C'entra poco o niente con la Ohvale GP-0, ma è sicuramente degna di nota anche la Vespa Sidecar, altro prodotto dell’azienda veneta in mostra all'Eicma. In realtà, si è partiti da pezzi originali Piaggio al 100%, per costruire la bell’opera che vedete nella gallery, un vero e proprio esercizio di stile. Esercizio ma anche lavoro, perché la Vespa Sidecar andrà in produzione (si spera) entro la primavera. Di lei, però, non si sa molto: motore da 250 centimetri cubi (lo stesso della vespa GTV 250) e impianto frenante composto da dischi


TAGS: eicma 2012