Autore:
Marco Rocca

DAL BRASILE ALL'EUROPA Chi di voi ricorda la vecchia Honda CB300R del 2009? La Hornet in miniatura per capirci. Be' quella naked non uscì mai dai confini brasiliani e in Europa, purtroppo, non fu mai avvistata. Ma i tempi sono cambiati e se 8 anni fa alle nostre latidudini non avrebbe avuto mercato, ora la richiesta si è fatta decisamente importante. Ecco perché la nuova Honda CB300R, questa volta dedicata anche all'Europa, fa il suo debutto sullo stand di Eicma 2017. Ma andiamo con ordine.    

CHE FISICO! La linea è di quelle che fanno colpo, slanciata e compatta. Del resto la CB300R è fedele al leit motiv della nuova gamma "Neo Sports Café" di cui la CB1000R è la capostipite. Proprio come la sorellona anche la piccola CB300R ha tutta una serie di sciccherie da moto grande. Le luci, per esempio, sono ful led, indicatori di direzione compresi. Bella anche la strumentazione digitale LCD con tanto di indicatore di marcia inserita, che fa sempre piacere. Massiccio lo scarico a doppia uscita. 

QUI TELAIO Il telaio è composto da una struttura tubolare in acciaio con elementi di rinforzo nei punti potenzialmente sollecitati. Il forcellone con bracci dal diametro differenziato è in acciaio scatolato e, come il telaio, ha una rigidezza longitudinale e torsionale in grado di sostenere adeguatamente le prestazioni del monocilindrico 4T. 
 
QUI MOTORE Visto che lo abbiamo tirato in ballo allora scopriamo i numeri del propulsore. La potenza massima di 31,4 CV è erogata a 8.500 giri/min, mentre la coppia massima di 27,5 Nm arriva a 7.500 giri/min. Il cambio a 6 rapporti ma è stato calibrato per offrire scatti istantanei al semaforo. Del resto le doti di accelerazione nella pratica 0-200 metri non sono male: 9,2 secondi. Anche perché il peso con il pieno di benzina e di appena 143 kg. E la sella? Da terra dista 799 mm. 
 
FRENI E SOSPENSIONI Capitolo sospensioni e impianto frenante. All'anteriore risponde presente una forcella a steli rovesciati da 41 mm, al posteriore un mono regolabile, mentre ad arrestare la CB300R pensano un disco anteriore da 296 mm a margherita con pinza ad attacco radiale a 4 pistoncini e un disco flottante al posteriore da 296 mm. Di serie l'ABS. Pneumatici 110/70 R17 e 150/70 R17 al posteriore completano il quadro. 
 
PER I GIOVANI Sotto i riflettori di Eicma 2017 c'è anche la CB125R dedicata ai sedicenni che mantiene quanto di buono detto fin ora per la CB300R, motore a parte ovviamente. Per la più piccola della famiglia CB c'è un 4T monocilindrico da 124,7 cc monoalbero a 2 valvole, raffreddato a liquido che sviluppa 13,3 cv 10.000 giri con una coppia massima di 10 Nm a 8.000 giri al minuto. Scopri tutto nel nostro video live da Eicma 2017
 

TAGS: eicma 2017 honda eicma 2017 novità eicma 2017 eicma 2017 case nuovi modelli eicma 2017