Autore:
Stefano Cordara

CHI SI RIVEDE Abbiamo già parlato qualche mese fa della Nembo, anzi più che altro abbiamo parlato del suo motore, il 3 cilindri rovesciato (albero motore in alto, cilindri e testa in basso) che non ha mancato di far discutere gli appassionati. Allora però c’era solo il motore, anche se Daniele “Titus” Sabatini (progettista e designer della moto) aveva promesso di farci vedere la moto prima di Natale. Promessa mantenuta, almeno in parte: la Nembo non è ancora in versione definitiva ma intanto la vedete in queste prime foto e in cui la moto mette in mostra la sua incredibile essenzialità.

TELAIO, POCO O NIENTE Già ai tempi del motore si parlava, infatti, di un telaio ridotto all’osso, in pratica presente più per funzione estetica che strutturale, perché il carter del motore Super32 Rovescio (questo il nome del motore) avrebbe potuto svolgere funzione portante sia per il cannotto di sterzo sia per il forcellone.

FORCELLONE CHILOMETRICO Proprio del forcellone Sabatini va molto orgoglioso: si tratta, infatti, di un elemento disegnato direttamente da Sabatini e realizzato interamente in carbonio da un’azienda italiana specializzata nella lavorazione del carbonio in autoclave. La lunghezza perno-perno è di ben 680 mm, praticamente un record. Nella nera trama sono realizzati anche la carrozzeria ribaltabile (imperniata dietro il serbatoio) e la scatola della batteria. Come si può ben vedere dalle foto, al motore sono fissati due telaietti in acciaio davvero minimalisti: uno regge il perno cannotto, l’altro la sella. I serbatoi di benzina e olio sono in alluminio mentre lo scarico è in acciaio inox. Tutto il resto è realizzato in alluminio ricavato dal pieno tramite lavorazione CNC.

MOTORE MONSTRE Insomma, l’essenzialità la fa da padrona sulla Nembo Super 32 (il 32 sta a indicare il numero di cilindri - 3 - e la cilindrata 2 litri) con un motore di cui giova ricordare un paio di numeri tanto per gradire. I due prototipi al momento stanno girando con la più "tranquilla" delle motorizzazioni disponibili: 1814 cc e 160 cv, ma le prime versioni in serie monteranno il 2.000 aria/olio da 200 cv. Solo in futuro saranno disponibili le versioni più estreme con motore da 2100 cc ad acqua da 254 cv. Ma in questo caso tutto dipenderà dalla richiesta di preparazione del cliente. Come dire, si può andare anche oltre... Roba da cuori forti insomma. Adesso non ci resta che aspettare la versione definitiva di un progetto che, non c’è che dire, promette bene. La moto, come già detto, sarà realizzata solo su ordinazione. Il prezzo è ancora da definire.


TAGS: nembo motociclette nembo super 32 rovescio motore rovesciato