Autore:
Marco Rocca

VOTATA AL TURISMO Quando il turismo chiama, MV risponde o perlomeno fornisce la sua interpretazione di gran turismo. In realtà il passo non è stato poi così lungo visto che la sorella Rivale 800 ha fornito la base ideale per allestire la nuova MV Augusta Stradale 800. Cosa cambia? Motore più dolce nell’erogazione, ciclistica rivista e più protezione dall’aria grazie a un cupolino generoso, senza dimenticare ovviamente le borse laterali e un bel bauletto che fanno tanto turismo.

DEPOTENZIATO In ottica di un funzionamento più rotondo e pulito che predilige la piacevolezza di guida alla brutalità d’erogazione, che da sempre contraddistingue i motori MV, il tre cilindri in linea da 798 cc è stato addolcito sviluppando ora 115 cv (10 meno della Rivale) a 11.000 giri e sciorinando la generosa coppia di 78,5 Nm.

DOTAZIONE RICCA Da buona moto votata al turismo, la dotazione di serie non poteva che venire incontro alle esigenze di chi fa tanta strada, motivo per cui la parte frontale, come detto, è stata arricchita da un plexiglas protettivo e regolabile con una sola mano anche in movimento. Parabrezza che cresce, serbatoio che si fa più grande. Per poter macinare più chilometri la capacità di “stivare carburante” è cresciuta di 4 litri toccando quota 16 litri. Rivista anche la ciclistica che prevede una forcella Marzocchi a steli rovesciati, regolabile in compressione, estensione e precarico della molla che garantisce 150 mm di escursione, così come il monobraccio posteriore. A crescere anche l’interasse, +30 mm, ora siamo a quota 1.460 mm, così come più lungo è anche il monobraccio progettato per migliorare la trazione. Infine la sella che è stata posizionata a quota 870 mm di altezza, +10 mm rispetto alla Rivale. Negli abbinamenti Rosso/Argento, Bianco Perla/Grigio Avio, Bronzo/Bianco Perla, la MV Agusta Stradale è proposta a 13.990 Euro. 


TAGS: turismo eicma mv agusta stradale 800 borse laterali EICMA 2014: tutte le novità