SPECIAL DI SERIE
In attesa che arrivi la versione definitiva della Granpasso, la crossover presentata all'ultimo Eicma, in Morini non sono stati con le mani in mano. Il Bike Expo, location perfetta per la presentazione di versioni speciali, ha, infatti, tenuto a battesimo due nuovi elementi della famiglia delle bicilindriche made in Casalecchio. Più che di versioni speciali in questo caso però parliamo di modelli nuovi, visto che nelle intenzioni di Morini la Scrambler e la Sport entreranno regolarmente in listino.

OGGI COME IERI Certo che in casa Morini deve essere arrivata una certa voglia di vintage, perché queste due nuove bicilindriche si rifanno ai tempi passati: cerchi a raggi, grafiche bicolore per la Sport; ruota da 19 e tasselli prepotenti per la Scrambler, che si ispira alle fuoristrada d'epoca. Anche Morini si butta nel retrò, quindi, anche se ovviamente la tecnica è quella di oggi, e le due nuove arrivate hanno molto in comune con le Morini già sulla piazza.


FAMIGLIA ALLARGATA
Per entrambe il layout di partenza è quello della 9 ½, che utilizza l'ammortizzatore piazzato lateralmente secondo lo schema cantilever ad unire il forcellone in alluminio al traliccio in acciaio già conosciuto. A completare il quadro ciclistico la forcella rovesciata da 50 mm cerchi a raggi con pneumatici tubeless e l'impianto frenante Brembo con dischi da 320 mm. Anche il motore deriva da quello della 9 ½ (1.187 cc a Vdi 87°) ed è capace una potenza di 117 cv a 8.500 giri e una coppia di 102 Nm a 6.700 giri, valori questi comuni ad entrambe le moto.

TELAI DIVERSI Le differenze arrivano invece dalla ciclistica, la Sport ha praticamente le stesse misure della 9 ½, mentre la Scrambler che monta la ruota anteriore da 19" anticipa quello che sarà il telaio della Granpasso con quote più aperte (26°5' di inclinazione cannotto e 1.500 mm di interasse). Per entrambe il peso si ferma a 198 kg.


TAGS: moto morini sport & scrambler