Autore:
Luca Cereda

DOPPIA ANIMA Se vi piace il classico, scegliete la sorella buona, che strizza l’occhio agli orfani della Nevada ma con un design più pulito e aperto alle personalizzazioni. La Moto Guzzi V9 Roamer è l’altra faccia della custom media di Mandello, nata sulla stessa base tecnica della truce V9 Bobber: un bicilindrico trasversale a V di 90° da 850 cc, tarato – dicono i laghé – per essere soprattutto molto elastico. La coppia dichiarata 62 Nm a 3000 giri/min.

STATE SUL PREZZO Va da sé che, qui, i cerchi da 16’’ e due ciambelloni della Bobber lasciano il posto a due ruote da 19’’ più convenzionali. Per il resto, anche l’equipaggiamento di serie della Moto Guzzi V9 Roamer è piuttosto ricco e comprende ABS, traction control regolabile ed escludibile, immobilizer, presa USB e una strumentazione a singolo quadrante circolare. Tra gli optional si segnala la piattaforma multimediale MG-MP che collega la V9 allo smartphone di chi la guida, gadget quasi automobilistico. Si attendono notizie, in questi giorni di Salone, sul prezzo.


TAGS: moto guzzi eicma Eicma 2015 roamer Moto Guzzi V9 Roamer