Autore:
Stefano Cordara


ALL'INGIÙ
Alla Kymco i listini vanno al contrario. Il modello nuovo costa meno del vecchio pur offrendo di più. Su questa regola bizzarra si fonda probabilmente il successo che la Casa Taiwanese ha sul nostro mercato. Alla regola non sfugge nemmeno il nuovo ruota alta, il People S 300, presentato all'Eicma arriva, infatti, sul mercato, pronto a rimpiazzare il 250 secondo la tendenza, lanciata da Honda con il suo SH 300, che vede gli scooter di questa categoria lievitare di cilindrata.

300 DI NOME 270 DI FATTO Come per gli scooter della concorrenza anche il People è un 300 più di nome che di fatto, il nuovo monocilindrico Kymco (sempre a due valvole) è infatti un 270 cc (cilindrata ottenuta aumentando sia l'alesaggio che la corsa) capace di sviluppare 24,4 cv a 7.500 giri con un incremento della coppia non trascurabile su tutto l'arco dei giri e un picco massimo di 24 Nm a 6.500 giri. La novità è l'arrivo dell'iniezione elettronica (Keihin) che rimpiazza il carburatore del 250, di cui il nuovo People continua a mantenere la stessa piattaforma tecnica.


PIATTO IN MEZZO
In comune ha il telaio con pedana piatta, le sospensioni con forcella da 37 mm e l'accoppiata di dischi da 260 mm con impianti separati (ogni comando agisce su un freno). Il 300 si distacca poi dal duemmezzo per una scelta di colorazioni leggermente più aggressive con l'azzeccata dell'antracite per i cerchi da 16 pollici, e qualche piccolo ritocco al faro e al cupolino.

SALE LA CILINDRATA, SCENDE IL PREZZO Non male per 3.695 € (3.395 € con la promozione in atto attualmente) ovvero 100 € in meno del duemmezzo che il nuovo People S va a rimpiazzare. Nel prezzo è compresa la garanzia speciale Kymco che prevede 3 anni su ogni componente e 4 anni su telaio, manubrio e supporti motore.


TAGS: kymco people s 300i