Autore:
Alessandro Codognesi

TIME TO Per chi ancora non l’avesse capito, l’elettrico non è più solo lo sfizio di qualche impallinato, ma rappresenta sempre più una soluzione alla mobilità urbana. Costi iper-contenuti, autonomia sufficiente e zero benza sono motivi sempre più validi. La Casa di Taiwan non vuole certo farsi trovare impreparata, e cogliendo la palla al balzo presenta a EICMA 2012 i due scooterini elettrici, i Kymco E-Queen 3.0 e E-Candy 2.0.

PRIMA TU Tra i due Kymco E-Queen 3.0 e E-Candy 2.0, il primo è anche il più brillante. Più generoso nelle dimensioni, ma anche più giocoso con il suo singolo faro centrale, utilizza un motore elettrico da 3 kW per movimentarsi, e in Kymco ci assicurano essere dotato di uno spunto più che dignitoso. L’altro, l’E-Candy, è la versione più cheap, e monta un piccolo motore da soli due kW. Come c’era da aspettarsi, anche le autonomie e le prestazioni sono diverse: il Queen può procedere per circa 60 chilometri a 30 km/h, mentre il Candy si limita a circa 57 chilometri procedendo a 30 km/h. È anche più leggero però: solo 77 chili contro gli 85 del Queen. Entrambi, utilizzano batterie agli ioni di Litio.

QUANDO TI VEDO Entrambi i Kymco E-Queen 3.0 e E-Candy 2.0 saranno in vendita nel corso 2013, ma i prezzi sono ancora da definire.


TAGS: eicma 2012