Autore:
Stefano Cordara

NOME O MARCHIO? Ormai più che un nome è un marchio di fabbrica: all'interno della gamma Kymco la famiglia Agility vive di vita propria, con modelli e versioni che si moltiplicano a ogni piè sospinto. In tempi di pagelle scolastiche casca a fagiolo la versione RS naked, così chiamata per via del manubrio "nudo", una soluzione lanciata prima dagli scooter giapponesi e che adesso è adottata anche per altri modelli.

NASCE PER I GIOVANI Inevitabilmente dedicato ai più giovani il kymco Agility naked RS 50 propone un look sportivo caratterizzato anche da grafiche aggressive. La nudità della parte superiore dà un'impressione di leggerezza ancora maggiore e seguendo le orme delle moto naked sportive, l'Agility sfrutta una strumentazione appoggiata sul manubrio, che oltre alle classiche informazioni (tachimetro, livello carburante, spia abbagliante, spia olio) offre anche il contagiri.

PEDANA PIATTA La sella è foderata da un particolare rivestimento tecnico antiscivolo con vano sottosella, la pedana è piatta e non manca un portapacchi che incorpora le maniglie del passeggero e che consente di montare comodamente un bauletto per aumentare ulteriormente la capacità di carico. Completano la dotazione il gancio portaborse e il doppio cavalletto centrale e laterale a rientro automatico.

PRENDI E VAI Agility RS 50 sfrutta il nuovo motore 2T di Kymco, scelta giusta per un mezzo che vuole avere un tono sportivo. Il motore sviluppa una potenza massima di 2,8 kW (3,8 CV) a 6.500 giri/min. La ciclistica è classica e sfrutta pneumatici "cicci" 120/70-12 anteriore e 130/70-12 al posteriore, il freno a disco anteriore è da 180 mm di diametro e si accompagna con un tamburo posteriore. Tutto per 1.399 €; l'Agility nudo è già disponibile presso i concessionari Kymco.


TAGS: kymco agility naked rs 50rs 50