Autore:
Luca cereda

FACTOTUM Altro che adesivi, grafiche, cromature: qui si bada alla sostanza. E la differenza la fanno i chili: più ce n’è meglio è, se lo scooter deve unire l’utile al dilettevole. Se ne possono caricare fino a un massimo di trenta chili (pilota escluso): davanti, dietro e in mezzo. Dalle casse di frutta al cestino del pane, dalla posta alle borse della spesa. Sull’Agility Carry 50, il Kymco “tuttofare”, ci stanno tutte.

APPENDICI Destinato ai professionisti, ma non solo, questa versione dello scooter taiwanese nasce sulla base dell’Agility 50 R12 ma è appositamente attrezzato per il lavoro. La vera differenza la fanno i due portapacchi montati uno sullo scudo, l’altro sulla coda. Su entrambe è possibile fissare dei carichi (fino a un massimo consentito) senza che ciò crei problemi di compatibilità con il resto della strumentazione: il faro e le luci sono infatti montati in posizione ribassata.

4 STAZIONI Per reggere l’impatto con i carichi extra, rispetto ad un Agility 50 comune, il Carry vanta anche un cavalletto centrale appositamente studiato e sospensioni posteriori regolabili. In totale le postazioni di carico che offre questo scooter sono quattro: il vano sottosella, la pedana piatta centrale (con un retro scudo piuttosto snello che favorisce il carico di oggetti) e appunto i due portapacchi. Attingendo dalla lista degli optional si può completare l’equipaggiamento del Carry con un apposito parabrezza (91 euro) e con la borsa portadocumenti (48 euro).

PREZZO A spingere il Kymco Agility “Carry” c’è il solito motore 50cc 4T omologato euro 2 della Casa taiwanese, e anche la ciclistica è identica: ruote da 12, forcella telescopica idraulica da 31 mm e freno a disco solo all’anteriore (il posteriore è un tamburo da 110 mm). Lanciato in due varianti cromatiche (arancione e bianca), il Kymco “sgobbone” costa 1.699 euro franco concessionario, con 2 anni di garanzia. Con contestuale rottamazione, il prezzo scende a 1529 euro.


TAGS: kymco agility 50 carry