Autore:
Stefano Cordara


NON C'È DUE...
La famiglia delle "R" austriache aggiunge un nuovo elemento. Dopo le 950 Super Duke e Supermoto tocca alla "piccola" 690 vestire i panni delle versioni speciali made in Austria. Così la SM 690 R manda in prepensionamento la Prestige che dopo solo un anno di carriera lascia spazio ad una sorella ancora più cattiva. In realtà le due moto hanno moltissimo in comune, telaio e motore (da 63 cv) restano invariati così come il forcellone e l'ammortizzatore posteriore.

PIU' REGOLAZIONI Cambia invece la forcella da 48 mm che guadagna la regolazione anche in estensione (prima aveva solo precarico e compressione). Invariato l'impianto frenante che già era allo stato dell'arte con una pinza radiale Brembo azionata da una pompa anch'essa radiale. Restano anche i cerchi in lega ultraleggeri che consentono alla SM 690 di fermare la bilancia a 153 kg.


COLORI DA R
Come per tutte le R di Mattighofen la scelta cromatica è unica, telaio arancio, cerchi, freni e sovrastrutture completamente neri. Per l'occasione debuttano sulla KTM le Dunlop Sportmax GPR a -10, pneumatici racing studiati appositamente per moto leggere come la SM.


TAGS: ktm 690 sm-r