Autore:
Stefano Cordara

SEGMENTO IN CRESCITA Vista la grande attenzione che le Case stanno rivolgendo verso le moto di cilindrata 125, c'è chi ha capito che in questo segmento in futuro sarà meglio esserci. La cosa adesso interessa anche KTM che, giustamente, vuole allevare i propri clienti fin da piccoli (il primo amore, si sa, non si scorda mai), proponendo non solo eccellenti off road ma anche moto stradali. Il progetto 125 va chiaramente in questa direzione e ha come obiettivo quello di offrire ai giovani moto realizzate con la stessa filosofia delle sorelle maggiori.

RAFFINATA Componentistica "premium", quindi, e una guida improntata soprattutto all'efficacia, al divertimento e all'emozione. Vanno valutati in quest'ottica i prototipi presentati all'Eicma, che presto potremmo vedere equipaggiati con targa e fanali pronti a far venire l'acquolina in bocca ai sedicenni di oggi. Per questo motivo non c'è da stupirsi se le due proposte portate all'Eicma sfoggiano un look tagliente firmato Kiska e montano tutto ciò che troviamo sulle KTM di maggiore cilindrata, sospensioni WP e scarico Akrapovic (per la versione "racing") compresi.


MOTORE AL TOP Se le moto sono ancora a livello di prototipo, la certezza è rappresentata dal motore. Il piccolo mono a 4 tempi da 15 cv è realizzato direttamente da KTM e anche in questo caso è un riferimento per il segmento, visto che può vantare raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero a 4 valvole e iniezione elettronica. Il motore stesso mantiene uno spiccato family feeling con il mono LC4 della Duke a cui la moto chiaramente s'ispira.

ARRIVA UNA GAMMA? Staremo a vedere la direzione che prenderà questo progetto, certo l'arrivo di questo nuovo motore dà la possibilità a KTM di realizzare una intera gamma di moto 125 che le permetterebbe di diventare protagonista anche in questo segmento di mercato attualmente in crescita.


TAGS: eicma 2009 ktm 125 project ktm ktm 125 concept ktm 125 project