Autore:
Paolo Sardi

SUL VIALE DEL TRAMONTO Dopo cinquant'anni di onorato servizio la serie W delle bicilindriche Kawasaki raffreddate ad aria imbocca il viale del tramonto e si appresta a usicre di scena, non potendo più rientrare nei limiti delle nuove norme anti inquinamento. L'atto finale della saga sarà rappresentato dalla Kawasaki W800 Final Edition, una serie a tiratura limitata che sfoggerà una seducente livrea bicolore con sfondo Candy Brown e Grafiche Candy Sunset Orange.

TRE GENERAZIONI Sarà dunque lei a chiudere una storia iniziata dalla Kawasaki W1 nel 1966, che fu la prima moto di grossa cilindrata della Casa, con il suo motore 650 da 50 cv e che ebbe un notevole successo, specie negli Stati Uniti. La sua formula fu ripresa nel 1998 dalla W650, che rimase poi in produzione fino al 2010. Questo modello passò quindi il testimone alla W800, che portò la cilindrata a 773 cc pur restando fedele alla tipica architettura con la distribuzione a coppie coniche e il relativo alberino in bella vista.


TAGS: Kawasaki W800 Final Edition kawasaki w1 w1 1966 kawasaki w60 w650 1998 w800 2011