Autore:
Alessandro Codognesi

NEW ENTRY Il Salone delle due ruote a Milano, l’EICMA, è sempre una bella vetrina per gli appassionati di moto. E Kawasaki, oltre alla strabiliante Ninja H2, porterà anche una bella novità: si chiama Kawasaki Vulcan S ed è una custom dal look piacevole e curato che sfrutta la base meccanica della Versys 650. Entry level facile ed economica, strizza l’occhio anche al pubblico femminile grazie a un peso contenuto (228 chili in ordine di marcia) e una sella bassa da terra (705 mm).

MECCANICA NOTA A colpo d’occhio non è difficile riconoscere nella meccanica della Kawasaki Vulcan S l’ultima edizione della Kawasaki Versys 650 presentata al Salone di Colonia. Il telaio in tubi di acciaio con monoammortizzatore posteriore laterale è inequivocabile, come anche il motore bicilindrico parallelo. Più efficiente rispetto al passato, sulla Vulcan il bicilindrico da 649 cc eroga 61 cavalli a 7.500 giri e 63 Nm di coppia massima.

COSA CAMBIA? A cambiare sulla Kawasaki Vulcan S semmai sono le ruote, che ora misurano 120/70 - R18 davanti e 160/60 - R17 dietro, tipiche taglie da moto custom. Cambia anche l’impianto frenante, ora un singolo disco anteriore da 300 mm (250 mm il posteriore), il rapporto inclinazione del cannotto/avancorsa, ora di 31°/120 mm, la taratura delle sospensioni, ottimizzata per avere più comfort, le pedane regolabili in tre posizioni. Infine il serbatoio, in questo caso capace di contenere 14 litri di carburante, lo scarico studiato ad hoc e la strumentazione. Non manca l’ABS, mentre volendo è disponibile la versione monoposto. Aspettiamo di vederla dal vivo all’EICMA…


TAGS: kawasaki vulcan s 650 versys EICMA 2014: tutte le novità