Autore:
Stefano Cordara


VOLTA PAGINA Kawasaki cambia tutto e volta pagina. Niente più scarico alto, niente più dimensioni giunoniche, la Ninja 600 segue la filosofia dello spigolo e delle dimensioni ridotte introdotta dalla 1000 lo scorso anno. In effetti, la somiglianza con la ZX-10R è evidente, e piccola appare davvero la nuova Ninja, almeno dalle primissime foto ufficiali che siamo in grado di mostrarvi si nota un certo impegno nel ridurre i volumi generali che erano e sono un po' il punto debole dell'edizione attuale. Il secondo è il peso: la Ninja è attualmente la più pesante tra le 600 e su questa versione, assicurano in Kawasaki, è stato fatto un pesante lavoro di alleggerimento (si parla di quasi 10 kg) che ha toccato un po' tutti i componenti a partire dal motore.

TORNA IN BASSO In parte avrà senz'altro contribuito il riposizionamento dello scarico che da sotto il codino (collettori più lunghi= maggiore peso) è tornato nella posizione tradizionale, in basso e a destra, con un silenziatore che, pur corpulento appare meglio riuscito di quello della Ninja 1000. Poco o nulla si sa del motore se non che è stato oggetto di numerosi interventi per aumentarne la coppia ai medi regimi, un altro punto in cui la piccola Ninja non eccelleva al confronto con le concorrenti.


La Ninja 1000
nella nuova
colorazone bianca
NUOVA CICLISTICA Non ne abbiamo conferme, ma a quanto si vede, anche la ciclistica ha pochi punti in comune con la precedente. Non si può, infatti, non notare il nuovo forcellone con sezioni decisamente generose. Inalterati i freni che restano fedeli alle pinze Nissin radiali e ai dischi a margherita che per prima Kawasaki ha introdotto sul mercato tra le moto di serie. Tre le colorazioni disponibili, classiche per Kawasaki, con il verde lime che si affianca al blu e al nero. Parallelamente arriva anche un nuovo colore per la Ninja 1.000 che debutta in una livrea completamente bianca.


TAGS: kawasaki ninja zx-6r 2009 intermot 2008