Autore:
Stefano Cordara

AGGIORNAMENTI Dopo aver fatto il grande salto l'anno scorso passando dal carburatore all'iniezione, Kawasaki si limita per i modelli 2010 ad aggiornamenti dei suoi modelli di punta. Grafica e plastiche, come tradizione nel mondo off-road sono completamente nuovi, ma quel che conta sono le novità tecniche che arrivano ad aggiornare questi modelli.

QUASI FACTORY Partendo dalla 450, c'è stato un travaso di tecnologia dalla moto factory usata in gara da Ryan Villopoto da cui il motore riprende le caratteristiche di erogazione. Gli aggiornamenti riguardano prima di tutto l'elettronica con una nuova centralina, che gestisce con maggiore precisione iniezione e accensione e una frizione modificata per migliorare il feeling con il pilota. Il telaio è stato alleggerito (non ci è dato sapere come e dove) ed è stata cercata una migliore maneggevolezza grazie anche a differenti tarature delle sospensioni.


DUEMMEZZO Anche la nuova 250 attinge a piene mani alle esperienze fatte durante un anno di competizioni. Il motore, ad esempio, ha un nuovo pistone con fondo bridged-box, per la prima volta utilizzato su un prodotto di serie. Di pari passo arriva una nuova centralina elettronica più evoluta che migliora l'erogazione.

NUOVE GAMBE La ciclistica conferma il telaio ma vede l'arrivo di sospensioni completamente nuove. La forcella è una Showa a camere separate con elementi in Titanio, mentre sono nuovi l'ammortizzatore posteriore e il leveraggio Uni Track. Tutti gli altri modelli della gamma (KX85, KX65, KLX450R, KFX450R) ricevono solo aggiornamenti alle grafiche.


TAGS: kawasaki kx 2010 eicma 2009