Autore:
Stefano Cordara


LE PRIME DEL 2010
Crisi o non crisi il mercato va avanti e l'off road, è come al solito, il settore che si muove prima. Ancora non abbiamo iniziato le vacanze estive che per Husqvarna è già arrivato l'anno prossimo. La Casa di Varese (di proprietà BMW) mette in mostra tutte le novità 2010 che ricevono, chi più chi meno, interventi a motori e ciclistica. Sono in tutto 10 (tra 2T e 4T) le Husky 2010, 7 enduro e 3 cross, e appartiene proprio al segmento enduro la novità principale.

DEBUTTA IL PICCOLO Per la TE 250, infatti, arriva il famoso "motore piccolo" il monocilindrico a iniezione ultraleggero e ultracompatto che ha già debuttato in gara con Antoine Meo. La TE 250 è in effetti l'unica moto completamente nuova del 2010, per le altre arrivano modifiche di dettaglio il cui intento è migliorare prestazioni e affidabilità. Tutti i motori a 4 tempi hanno ad esempio una nuova pompa dell'acqua con portata maggiorata, nuovi radiatori e nuovi tubi di raccordo.


CICLISTICA RIVISTA
Più generali le modifiche alla ciclistica che vedono l'arrivo di una nuova forcella Kayaba da 48 mm di diametro (con relative piastre), un telaio irrobustiti nelle zone più sollecitate, un forcellone accorciato di 15 mm (per le TE/TC) per migliorare la trazione e un nuovo disco posteriore.

LA GRAFICA È NELLA PLASTICA Esteticamente non ci sono moltissime differenze, ma va segnalato l'arrivo della tecnologia IPD (In-mould Plastic decoration) che vede le grafiche inserite direttamente nello stampo plastico senza che ci sia bisogno delle decal, la stessa tecnologia è utilizzata anche dalla "nemica" KTM da qualche anno. Le stesse plastiche sono nuove e più resistenti, mentre è la zona posteriore a cambiare di più, con l'arrivo di un nuovo faro a LED e un portatarga omologato ma molto compatto. Anche il faro anteriore delle enduro guadagna potenza illuminante.


TAGS: husqvarna off road 2010 eicma 2009