Autore:
Stefano Cordara

Honda rinnova il Silver Wing? Forse si, forse no. Da Honda tutto tace, ovviamente (le novità saranno svelate il 13 settembre, giusto prima dell'apertura dell'Intermot. Ma il solito sito ufficiale giapponese può dare qualche suggerimento su cosa poterebbe arrivare anche in Europa. In effetti, laggiù è già stata presentata una nuova versione del Silver Wing in cilindrata 600 e 400 cc. IL FASCINO DEL NERO Modifiche visibili poche, a parte i cerchi e i foderi della forcella colorati di nero opaco. Dalle foto appare anche una differente conformazione del coperchio del carter trasmissione. Ma qualche novità interessante è invece spuntata da sotto le plastiche. Perdonateci se una volta tanto ci sarà qualche imprecisione, con gli ideogrammi giapponesi non andiamo troppo d'accordo, ma dalle pur sommarie traduzioni sono emerse novità interessanti, riguardanti soprattutto la ricerca di migliori prestazioni e soprattutto minori consumi, vero tallone d'Achille dell'attuale Silver Wing. UN T NEL MOTORE Cosa ci fa quel pulsante "Mode" sul manubrio? E quella spia "T" sul cruscotto? Semplice sono una della diavolerie inventate da Honda per assicurare allo scooterone bicilindrico un plus di prestazioni da utilizzare quando necessario. E inevitabile ormai che le novità nel campo scooter siano legate a gadget più o meno tecnologici, più o meno utili. E questo è uno di quelli. In pratica si possono selezionare due modi di funzionamento, uno "tranquillo" e uno leggermente più performante. Il tasto ha effetto sulla mappatura della centralina elettronica e sulla rapportatura del variatore. Aumenta quindi la coppia del motore e si accorciano i rapporti per un miglior spunto, utile quindi per un sorpasso o magari in salita. L'utente potrà quindi giocare a cambiare le mappature, manco fosse Gibernau impegnato in una gara di Moto GP.

IL PRIMO CON VALVOLA Da una parte più sportivo quindi, dall'altra meno assetato. L'altra novità riportata nel sito parla anche di una valvola montata nel collettore di scarico in grado ovviamente di ottimizzare i flussi dei gas di scarico e di consentire una riduzione dei consumi del 10 percento, sarebbe la prima soluzione del genere montata su uno scooter. Mica male se si pensa che il SW è attualmente uno degli scooter più amici dei benzinai. Di contorno sul Siver

Wing giapponese è arrivato anche un blocchetto chiave blindato, più sicuro di quello attuale. Modifiche di dettaglio come vediamo, che chissà, forse potrebbero arrivare anche sui modelli destinati all'Europa in attesa di una rinfrescata. Sarà vero? Non ci resta che aspettare il 13 settembre per scoprirlo.

TAGS: honda silver wing "t"