Autore:
Luca Cereda

PROVA A PRENDERMI Spodestare sua maestà SH 150 dal trono dei piùvenduti è impresa ardua, lo dicono i numeri. Qualcuno ci ha provatoimitandone le linee; altri, come la Suzuki,  hanno lanciato nel segmento degli utility unantagonista dal disegno più aggressivo (il Sixteen), nella speranza direcuperare quote tra i giovanissimi. Almotto di "chi di sport ferisce, di Sporty perisca", ecco la replica della Honda.


VI FACCIO NERI
Le tre versioni dell' SHi (125, 150, 300) rivisitate inchiave sportiva giocano sui dettagli e sul colore. Anzi, su entrambeinsieme. Il nero sembra la soluzione per dare allo scooter un aspetto più cattivo, salvaguardando l'eleganzae la "pendence" con le altre componenti. Tintaunita scura, allora, per cerchi, steli della forcella e pedana del passeggero,e sul 300 anche per cupolino, modanature e portapacchi.

COLORAZIONI RIFINITE Nuove toni eritocchi per cambiare look. Il 125 e il 150insinuano un dubbio amletico che  oscillatra il Black dalle strisce rossa e argento e il più ricercato rosso "PearlSiena" con grafiche nere e argento,  versionerifinita con gli stessi colori sullo scudo attorno al faro e alla griglia. Metteil tight, invece, l'SH 300i nella suacolorazione Dolphin Grey Metallic, più classico al colpo d'occhio per l'abbinamentotra la sua tonalità di grigio e le rifiniture in nero di cui sopra,  impreziosito sulla sella dalla presenza delmarchio e le cuciture rosse.   

 



PER UN PUGNO DI EURO
Gli SH Sporty arriveranno sul mercato a gennaio 2008, probabilmente tutti dotati di bauletto. Non è ancora statoufficializzato il prezzo, ma dalla Casa nipponica assicurano che questarevisione stilistica non costerà troppo cara. L'esborso extra dovrebbe essere di qualche decina di euro.

TAGS: honda sh sporty