Autore:
Paolo Sardi

BEST-SELLER In mezzo a tante amenità di gusto tipicamente orientaleggiante, sotto i riflettori del Tokyo Motor Show c'è spazio anche per una moto molto attesa anche dalle nostre parti. Sulla passerella giapponese debutta infatti la Honda NC750X 2016, la crossover media che ha messo da tempo radici ai primi posti delle classifiche italiane di vendita. Per la nuova stagione, la Honda NC750X 2016 si presenta profondamente rinnovata da un punto di vista estetico e nell’equipaggiamento, oltre che dotata di un’elettronica più evoluta.

SALTO DI QUALITA’ Procedendo con ordine, la NC750X 2016 sfoggia un look più importante, con colorazioni più ricercate, e un nuovo cupolino. I suoi segni distintivi sono un parabrezza più alto di 7 cm, dietro il quale si trova una strumentazione digitale inedita, e un nuovo faro a Led, tecnologia usata anche per la luce posteriore. Nuovo di zecca è anche il silenziatore, che – a detta dei tecnici – dovrebbe avere un sound più personale e coinvolgente. Il furbo vano portaoggetti ricavato al posto del serbatoio, dal canto suo, diventa leggermente più ampio: la capacità passa da 21 a 22 litri

SI FA IN TRE Sul fronte della ciclistica, le novità riguardano le sospensioni. Per quella posteriore si annuncia più facile la regolazione del precarico mentre all’anteriore c’è spazio per una forcella Showa Dual Bending con un comportamento più lineare. Last but not least, ultimo ma non meno importante, c’è anche un aggiornamento per il cambio a doppia frizione DCT, che la NC750X monta a richiesta. La modalità automatica Sport prevede ora tre settaggi, S1, S2 e S3, con diverse sfumature nella logica di funzionamento e la centralina tiene adesso memorizzata la scelta fatta dal pilota. 


TAGS: sport tokyo motor show dct Eicma 2015 salone di tokyo 2015 Honda NC750X 2016