Autore:
Andrea Rapelli

ENDURO PRONTO-GARA La notizia è di quelle da leccarsi i baffi: la Casa dell'Ala debutta nel mondo dell'enduro pronto-gara con la Honda CRF450RX, basata sulla CRF450R 2017, che per l'occasione è stata completamente rinnovata.

QUEL ROSSO LI' I malati del tassello sanno bene che quel rosso lì, che in fuoristrada è sinonimo di Honda, si è sempre distinto per equilibrio e fruibilità delle prestazioni. Una versione da enduro della CRF450R, quindi, è parsa come un'evoluzione naturale agli uomini dell'Ala.

BOTTONCINO DI SERIE Ok, ma cosa cambia? La RX aggiunge alla ricetta CRF450R ruota posteriore da 18” invece della 19",  sospensioni Showa (entrambe con forcella da 49 mm) dalla taratura più dolce e una molla più elastica al posteriore. Ma non mancano nemmeno il comodo bottoncino, il cavalletto laterale, un serbatoio più grande, da 8,5 litri (circa due in più) e tre mappature con un'erogazione meno esplosiva di quella della CRF450R.

MISURE Rispetto alla CRF450R 2017 cambiano anche alcune quote del telaio: l'interasse della Honda CRF450RX scende a 1.477 mm (1.482 sulla R) mentre l'inclinazione del cannotto arriva a 27,26° (27,22° sulla sorella). Se l'avancorsa (116 mm) è identica, la RX pesa 7,4 kg in più (118 contro 110,6 in ordine di marcia e con il pieno).

ADD LIGHTNESS Il telaio in alluminio, in comune, è tutto nuovo: le due travi sono ora rastremate e la rigidità torsionale è stata ridotta del 6,8% rispetto al passato. Scende anche il peso, di 270 grammi. Più leggero di 225 grammi il telaietto sottosella e il serbatoio della CRF450R, in titanio invece che in plastica (-513 grammi rispetto alla vecchia R).

BY HRC Il cuore, il monocilindrico con testata Unicam a 4 valvole da 449,7 cc è invece identico sulle due moto e, allo stesso tempo, tutto nuovo. Rispetto alla vecchia unità ha l'11% di potenza in più: dietro, c'è lo zampino del reparto corse HRC, che ha lavorato di fino su una miriade di elementi. L'alzata delle valvole di aspirazione (maggiorate nel diametro) e scarico è aumentata, gli scarichi sono inediti. Le molle delle valvole hanno una sezione trasversale ovale, per ridurre gli ingombri della testata.

OLIO Il rapporto di compressione è passato da 12,5:1 a 13,5:1, grazie al nuovo pistone ma soprattutto alla diminuzione dell'angolo incluso tra le valvole sia di aspirazione sia di scarico. Il cielo del pistone è poi raffreddato con un getto d'olio a quattro fori (prima erano solo due). Capitolo lubrificazione: nelle Honda CRF450R e CRF450RX l'olio viene adesso distribuito con una pompa di recupero a forza, sia per la trasmissione sia per la frizione, con un solo circuito per l'olio (prima erano due).

RAPPORTI MODIFICATI Il contralbero di bilanciamento è ora dentro al carter motore, soluzione che ha permesso di compattare ulteriormente gli ingombri del monocilindrico. Modificati anche tutti e cinque i rapporti del cambio, con l'accoppiata pignone/corona che passa da 13/48 ad una più corta 13/49. La frizione, infine, è composta da sette dischi conduttori più spessi (invece di 8) e da sei dischi condotti, per diminuire gli ingombri e disperdere più efficacemente il calore.


TAGS: Honda CRF450R 2017 Honda CRF450RX honda enduro honda cross