Autore:
Paolo Sardi

PALMO A PALMO Una fiera come Eicma merita sempre di essere girata da cima a fondo e i suoi padiglioni vanno battuti palmo a palmo. Anche gli stand piccoli offrono infatti spesso proposte interessanti, come questa H2LD, una concept bike frutto della fantasia e della creatività dell’atelier piemontese Lussiana Disegno, che offre una reinterpretazione della Kawasaki H2. Tra l’altro non è la prima volta che Angel Lussiana si cimenta con una Kawasaki. Già l’edizione 2012 del’Eicma aveva infatti tenuto a battesimo una sua proposta – ammiratissima – su base Z1000, creata proprio in occasione dei 40 anni della stirpe delle Z di Akashi. La stessa moto era presente a sua volta sullo stand, a fare come da madrina alla nuova arrivata, assieme anche a un recente studio su base Ducati (vedi la galleria immagini).

EXTREME MAKEOVER La H2LD Lussiana Disegno non è frutto di un semplice studio a tavolino ma nasce dopo che il designer ha percorso la bellezza di oltre 3.000 km sulla moto, un esemplare di preserie affidatogli da Sergio Vicarelli, numero uno di Kawasaki Italia. Le emozioni provate lo hanno spinto a tracciare linee estreme, proiettate in avanti come verso il futuro. Molto personale è in primis la zona del cupolino, il cui i nuovi fari a Led e prismi riflettenti lasciano libera la parte frontale proprio come sulle moto da competizione. E a loro sembra ispirarsi anche il codino, con i suoi tagli netti e le sue linee essenziali, che seguono bene la geometria del telaio. Caratterizzata anche da una livrea che punta su due tonalità di verde, la H2LD è, sì, una ricerca di stile ma vuole essere anche una proposta concreta, per dare eventualmente l’opportunità di acquistare una special a sua immagine e somiglianza.


TAGS: concept bike eicma idea Eicma 2015 H2LD Lussiana Disegno angel lussiana